);

Documentary Now! 3×07 – Any Given Saturday AfternoonTEMPO DI LETTURA 3 min

/

Documentary Now! è una di quelle serie recensite per affetto e stima. Recensioni probabilmente lette da meno persone di quelle che guardano la serie. Per questo motivo si è deciso di procedere con un sistema dialettico completamente senza criterio. Sistema dialettico che in pratica si traduce in un botta e risposta tra due recensori che vogliono esprimere il loro parere sulle varie puntate dello show nonostante nessuno lo abbia richiesto espressamente. Siamo giunti al finale, un saluto ai 4 lettori che ci hanno affettuosamente seguito.

V: Per la prima volta un finale di stagione di Documentary Now! non è un epico doppio episodio come nelle precedenti due stagioni. Si chiude sfumando, con una storia che sembra quasi evocare i vezzi di sport altamente spettacolari (in tutti i sensi) come il wrestling, ma applicato al più semplice bowling. Michael C. Hall è sicuramente il volto prestigioso di questo episodio, quasi alter ego di Fred Armisen nel rappresentare un personaggio posato, talentuoso e sobrio che alla fine rivela un passato oscuro e crudissimo. L’episodio non brilla di comicità travolgente – questa ormai è una caratteristica consolidata dello show – ma crea quell’atmosfera surreale e beffarda che ormai si è imparato ad amare.
La caratterizzazione chiave, forse, è quella del terzo bowler sfigato che viene eliminato subito e che rimane ad assistere al torneo da spettatore e appassionato.
Probabilmente l’episodio più debole della stagione, ma sempre godibile. Viene da chiedersi se, oltre a chiudere la stagione, non si stia chiudendo l’intero show. Quando uscì il primo episodio di Documentary Now!, seguì la notizia di un doppio rinnovo dello show che ci ha portato fino a oggi, con la fine di questa terza stagione. Si andrà oltre? Boh. Intanto vediamo se il caro collega di recensioni si è fatto trascinare e ispirare dal bowling…

F: Premetto che ho guardato l’episodio in aereo, come un vero blogger affermato, sorseggiando Heineken calda in lattina seduto accanto ad un uomo di mezza età dall’olezzo oltremodo discutibile. Sarà forse stato grazie a questo controverso scenario che ho apprezzato l’episodio più di quanto avrei fatto se mi fossi trovato in condizioni ambientali favorevoli. Come già accennato dal mio collega, l’elemento chiave, vera forza dell’episodio, è senza dubbio il bowler sfigato che viene eliminato malamente e che torna a casa con la coda tra le gambe dopo una performance imbarazzante. In quel momento ho riso molto, rischiando la vita inalando il prepotente fetore del mio vicino di sedile.
Nonostante la presenza di Michael C. Hall, forse un po’ sprecato nei panni del “medio-man” composto e talentuoso, la puntata risulta essere visibilmente sottotono, a tratti anche deludente se si pensa che si tratta del season finale. Nel caso si trattasse realmente del series finale, decisione triste ma del tutto comprensibile, ci sarebbe certamente un po’ di delusione, a maggior ragione dopo una serie di episodi d’altissimo livello – “Waiting For The Artist” in particolare – che avrebbero forse meritato maggiormente l’onore di chiudere la stagione, o la serie in caso di cancellazione.
Episodio godibilissimo, senza dubbio, ma decisamente debole dal punto di vista della comicità. Nonostante Documentary Now! non punti sulla cosiddetta risata di pancia, bensì sull’imbarazzo, sul grottesco, in qualche modo riprendendo quella comicità prettamente british basata più sul disagio che sul reale umorismo, è abbastanza evidente un certo calo qualitativo dal punto di vista della scrittura. Insomma, coerente dal punto di vista della realizzazione, deludente se messo a confronto con gli episodi che lo hanno preceduto. Un po’ come la Heineken calda che ho bevuto, coerente col percorso di alcolismo intrapreso prima di salire sull’aereo, ma decisamente deludente rispetto alle birre bevute al pub prima di entrare in aeroporto.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Caratterizzazione dei bowlers
  • Bowler sfigato eliminato subito
  • Atmosfera da sport epico
  • Michael C. Hall
  • Episodio che sembra seguire l’inerzia generale dello show, senza grossi picchi

 

Si chiude così anche la terza stagione di una serie che più di nicchia non si può. Torneremo a vederla?

 

Long Gone 3×06 0.12 milioni – 0.03 rating
Any Given Saturday Afternoon 3×07 ND milioni – ND rating

Approda in RecenSerie nel tardo 2013 per giustificare la visione di uno spropositato numero di (inutili) serie iniziate a seguire senza criterio. Alla fine il motivo per cui recensisce è solo una sorta di mania del controllo. Continua a chiedersi se quando avrà una famiglia continuerà a occuparsi di questa pratica. Continua a chiedersi se avrà mai una famiglia occupandosi di questa pratica.
Gli piace Doctor Who.

Rispondi

Precedente

Chilling Adventures Of Sabrina 1×13 – Chapter Thirteen: The Passion Of Sabrina Spellman

Prossima

Gomorra 4×04 – Episodio 4

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: