);

Snowpiercer 1×08 – These Are His RevolutionsTEMPO DI LETTURA 4 min

/

Dopo gli ultimi avvenimenti – in particolare lo scorso episodio – le aspettative per questa ottava puntata erano molto alte. Aspettative che vengono pienamente soddisfatte. Se finora la critica principale che veniva mossa allo show riguardava la riluttanza con cui la trama principale non si decideva a decollare, lasciando fin troppo spazio alla risoluzione degli omicidi, ora gli appassionati della graphic novel (o del film) finalmente trovano pane per i loro denti.

 

Ruth: “Alcuni passeggeri devono aver dimenticato quant’è generoso e magnifico il Signor Wilford. Ma non io. Non potrei mai dimenticarlo.

 

Snowpiercer presenta una moltitudine di personaggi femminili che in “These Are His Revolutions” hanno un ruolo ancora più cruciale. Melanie, il character più interessante e complesso, è messa alle strette quando la verità viene a galla anche per i passeggeri del treno. Di forte impatto risulta essere il colloquio tra la Cavill e una Ruth battagliera e ferita: la donna è estremamente fedele al treno e a Mister Wilford, tanto da trovare inimmaginabile che Melanie lo abbia ucciso, prendendo il suo posto come capo treno e mentendo a tutti, compresa lei. Sebbene Melanie avesse le sue buone ragioni per ucciderlo, dipingendolo come un uomo assetato di soldi e di potere tanto da vendere i biglietti del treno che Melanie aveva costruito, questo ribaltamento appare come una pecca nella sceneggiatura. Non è uno buco nella trama, ma rende Melanie molto più umana e meno subdola sebbene abbia ucciso una persona ed abbia fatto di tutto per cercare di mantenere l’ordine tra i vagoni.
Ma da inizio stagione l’idea che pian piano si era creata è che Wilford non fosse mai esistito; che fosse stata un’invenzione di Melanie e che l’aurea di religiosità che ne è derivata fosse stata una conseguenza se non studiata, almeno sperata. In “These Are His revolutions” i ruoli, così, si ribaltano e sebbene Ruth abbia già avuto momenti in cui ha rivelato la sua vera natura – è difatti lei che assiste alle amputazioni con una cinica freddezza – la minaccia di giustiziare Melanie la mostra spietata, alla ricerca di una giustizia che somiglia più ad una vendetta.
Gli altri personaggi femminili invece, soprattutto dopo la morte di Jodie, risultano avere meno spazio, nonostante si mantengano come tasselli fondamentali per gli avvenimenti di causa ed effetto che sono il motore di questa puntata, a partire da LJ che confessa alle guardie il segreto di Melanie, fino a Bess che si unisce alla lotta del Fondo.

 

Layton:Le persone in testa al treno ci hanno rinchiusi qui al buio senza aiutarci. Sappiamo sopravvivere nell’oscurità. Ma oggi ci lasceremo alle spalle questo inferno. Lotteremo con tutte le nostre forze perché là fuori, fuori quella porta, c’è un futuro che ci esclude.”

 

Finalmente la rivolta che da inizio stagione era nell’aria ha luogo e non delude. La puntata mantiene un ritmo molto serrato per tutta l’ora di visione, ma le scene di lotta che occupano metà episodio non deludono le aspettative; un montaggio serrato in abbinato ad una colonna sonora energica presentano principalmente due sequenze: quella nei corridoi sotterranei e quella nella carrozza notturna dove la carneficina più cruenta ha luogo.
Se Layton negli ultimi episodi aveva perso la centralità nella narrazione, qui torna ad essere il protagonista maschile indiscusso e, negli ultimi minuti, scopriamo una sfaccettatura diversa del suo carattere: anche se è lui il leader della rivolta e ha progettato attivamente la rappresaglia da anni, Pike rivela che Layton non riuscirà a reggere la pressione di quella crudeltà che è scaturita dalla battaglia e che, continuando con gli attacchi, crollerà. Queste ultime frasi e una battaglia solo all’inizio, lasciano in sospeso lo spettatore in vista delle ultime due puntate.

 

THUMBS UPTHUMBS DOWN
  • Lo scontro verbale tra Ruth e Melanie
  • La rivolta
  • La rivelazione di Melanie sull’omicidio di Wilford

 

L’hype creato attorno alla serie è andato sfumando sin dalle prime puntate, soprattutto per i fan del film omonimo che si aspettavano una critica sociale più dura che prendesse molto più spazio, spazio che in realtà è stato inizialmente riservato alla sottotrama investigativa. Da quando gli omicidi sono stati risolti Snowpiercer ha definitivamente ingranato, dando varie soddisfazioni seppur con ancora i suoi difetti.

 

The Universe Is Indifferent 1×07ND milioni – ND rating
These Are His Revolutions 1×08ND milioni – ND rating

 

Ha studiato cinema alla Sapienza. Innamorata dell'horror e della fantascienza, la rende felice un buon adattamento di un libro di Stephen King o un film sui viaggi nel tempo. Non parlatele del politically correct se non volete iniziare un litigio infinito. Crede fermamente che Fox Mulder sia il suo spirito guida.

Rispondi

Precedente

Stateless 1×02 – Incognita

Prossima

Stateless 1×03 – The Right Thing

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: