The Slap 1×03 – AnoukTEMPO DI LETTURA 4 min

in Recensioni/The Slap by

“Credo che esporre la gente a verità che fanno male, non sia poi così bello: non c’è niente che puoi fare per indorare la pillola. Proteggere qualcuno che ami da sconvolgenti notizie non è proprio come mentire. Anche la negazione è utile, tesoro.”

Dopo averla scorta in qualche ripresa nel pilot ed averla attesa, possiamo finalmente affermare d’aver visto all’opera Uma Thurman in The Slap. Giunti infatti alla terza puntata, il personaggio al quale si fa riferimento e sul quale si lavora approfonditamente è Anouk, la sceneggiatrice cugina di Hector che sembra avere qualcosa di più del semplice flirt con il giovane Jamie, conosciuto anch’egli all’ormai celebre barbecue di compleanno di Hector.
E’ riscontrabile un sottile collegamento tra la conclusione della precedente puntata e l’intera trama di quella presa in esame qui: entrambe infatti si soffermano ed analizzano maggiormente i forti sentimenti che scuotono i due personaggi presi in esame. Certo, anche per Hector ci si è soffermati parecchio sulle emozioni provate dal personaggio d’episodio, ma essendosi trattato del pilot della serie la maggior parte della puntata è stata costruita per introdurre i personaggi, presentandoci un loro minimo background, concludendo infine con il fatto scatenante dell’intera serie (lo schiaffo di Harry ad Hugo).
Anouk ci viene presentata non sul luogo di lavoro -diversamente da Harry, quindi- ma analizzata specificatamente riguardo ai suoi rapporti con il fidanzato e con la madre. I suddetti sono anche i punti che vengono presi in esame ed esposti nell’episodio: per quanto riguarda il primo, Anouk, percepisce la disparità anagrafica con il proprio ragazzo riguardo a determinate decisioni e scelte, salvo poi ricredersi nel finale di puntata; per quanto riguarda invece il rapporto con la madre è possibile definirlo controverso in quanto molto acceso e ricco di discussioni. Ma si tratta dopo tutto sempre di sua mamma e Anouk, consapevole di ciò, non potrà che far buon viso a cattivo gioco, fingendo d’ignorare il precario stato di salute della madre, cercando così di non peggiorare la difficile situazione nella quale entrambe ristagnano. The Slap sembra aumentare di intensità e di sentimentalismo puntata dopo puntata, ciò non risulta affatto pesante e nemmeno noioso. Anzi, la puntata dedicata ad Anouk è stata coinvolgente e ricca di colpi di scena, costruita in maniera sublime sia come sceneggiatura sia come riprese. Particolarmente interessante è stato l’incontro di Anouk con la coppia, poco fuori la porta di casa di sua madre: negli occhi della donna era percepibile il disagio che provasse nell’essere messa di fronte a ciò che presumibilmente sarebbe stato il suo futuro. Ossia, una famiglia e dei figli. E’ da sottolineare, ovviamente, che la bravura sta anche nell’attrice ma trattandosi di Uma Thurman non ci sono da fare presentazioni e nemmeno dilungarsi troppo al riguardo.
Diversamente dalle due precedenti puntate, questa ha una caratteristica fondamentale: l’episodio prende in esame lo schiaffo solo in minima parte e non lo tiene in considerazione come elemento centrale e come nocciolo della puntata stessa. Ciò è anche dato dal fatto che Anouk, come lei stessa ammette, non ha visto il gesto compiersi essendo distratta dalle effusioni tra Hector e Connie. La donna sarà talmente sconvolta dal fatto che chiederà tacitamente delle spiegazioni ad Hector stesso, il quale risponderà in maniera sincera negando sia avvenuto qualcosa tra i due. La particolare scelta di parlare ad Hector e non ad Aisha (con la quale Anouk è particolarmente amica), viene suggerita dalla madre della donna e risulta essere la miglior scelta possibile per evitare, almeno momentaneamente, ulteriori screzi all’interno della famiglia già divisa. La puntata, come detto, è molto sentimentale e toccante ed è difficile rimanere impassibile in determinate scene nelle quali sia l’atmosfera, sia le parole conquistano lo spettatore e lo coinvolgono in prima persona facendolo quasi immedesimare nei protagonisti coinvolti nella vicenda.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Uma Thurman
  • Il personaggio di Anouk
  • I colpi di scena che alimentano la vicenda
  • La madre di Anouk
  • Il forte sentimentalismo della puntata
  • Nulla anche questa volta: l’episodio non si appesantisce e la visione è molto coinvolgente

Il prossimo episodio sarà incentrato sul padre di Hector. Vedremo cosa la puntata ci regalerà e cosa donerà relativamente alla vicenda dello schiaffo e delle sue diramazioni legali.

Harry 1×02 3.96 milioni – 0.8 rating
Anouk 1×03 3.67 milioni – 0.7 rating
 
 
 

 

Tags:

Nato male e stronzo, cresciuto ancor peggio. Conosciuto ai più come Aldo Raine detto L'Apache è vincitore del premio Oscar Luigi Scalfaro e più volte candidato al Golden Goal. Di età imprecisata ma di stupidità conclamata, affetto dalla Sindrome di Cotard, osservatore ossessivo di serie tv e film. Avrebbe potuto cambiare il Mondo. Avrebbe potuto risollevare le sorti dell'umana stirpe. Avrebbe potuto risanare il debito pubblico. Ha preferito unirsi al team di RecenSerie per dar libero sfogo alle sue frustrazioni. L'unico uomo con la licenza polemica.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: