New Girl 5×10 – Goosebumps WalkawayTEMPO DI LETTURA 4 min

in New Girl/Recensioni by

Sayonara Sammy.

C’è tanto disagio in “Goosebumps Walkaway” che non si riesce nemmeno a capire il perchè. La confusione è tanta e non se ne capisce nemmeno bene il motivo in quanto il ritorno di Zoey Deschanel da MILF dopo il parto doveva rappresentare un motivo di giubilo per l’intera serie e per il pubblico, invece, nel giro di soli 6 episodi (4 dall’arrivo di Megan Fox), l’intero ecosistema sembra essere completamente cambiato rigettando quasi quella protagonista che viene ora riconosciuta come un corpo estraneo da debellare. Si, non abbiamo peli sulla lingua e questa è la pura e semplice realtà oggettiva: no offense.
Vedere insieme Megan Fox e Zoey Deschanel è quasi un sogno che si realizza (almeno per la parte di pubblico maschile) se non altro perchè interpretano due personaggi che sono agli antipodi per carattere e comportamento. L’opportunità di assistere alla loro interazione è quindi un’occasione ghiotta per capire in che modo Elizabeth Meriwether e la sua crew abbiano deciso di impostare il loro rapporto. Sfortunatamente, anche per quanto detto nell’incipit della recensione, tutto risulta molto forzato perché si sceglie di stabilire fin da subito una connessione tra le due che in realtà non c’è. L’accoglienza di Jess da parte dei coinquilini c’è (apprezzabilissima in tal senso la maglietta “MY ROOMMATE FOUND THE DEFENDANT GUILTY ON 4 COUNTS AND ALL I GOT WAS THIS LOUSY T-SHIRT”) però finisce esattamente lì e non si protrae come si potrebbe pensare. Non c’è alcuna interazione singola tra Jess e Cece per esempio, elemento che si darebbe per scontato dopo 1 mese di assenza ed il matrimonio alle porte, ma c’è ovviamente il tempo per costringere Jess e Reagan a socializzare. Ora, a prescindere dalle scelte del team di autori e dalla schizofrenia insita nella serie, non si può non riconoscere una palese forzatura in tutto ciò.
Jess non è la protagonista dell’episodio ma agisce in funzione di Reagan e Nick che, a tutti gli effetti, sono i veri protagonisti. Nel giro di soli 4 episodi Megan Fox si è imposta in maniera sorprendente all’interno della serie non facendo per niente rimpiangere l’assenza di Jess o Jess stessa. Le cose all’interno del loft non sono cambiate ma lo sono per lo spettatore che ora guarda con occhio diverso il ritorno della Deschanel nella sua casa. E questo non è un problema, ma il problema. È un problema perché c’è il rischio di perdere quell’appeal che c’è sempre stato tra i character e nelle loro interazioni, è un problema perché ora si attenderà il ritorno di Reagan in maniera spasmodica (altro che Coach…), è un problema perché in tutto questo vortice non c’è nulla di “naturale” ma è tutto estremamente coatto. Per ritrovare il suo legittimo posto ora Jess dovrà faticare parecchio, con somma sorpresa e ignavia da parte di tutti.
In tutto ciò, mentre Nick e Reagan spadroneggiano mantenendo alto il tenore della puntata, la coppia Schmidt-Cece è praticamente nulla se non addirittura fastidiosa ma, e qui lo diciamo con sommo gaudio, Winston è assurto a vero vincitore morale dello show.

When are you gonna stop worrying about what people say? When I look into my suggestion box, it is full. People have a lot to say about the way I live my life. But there is only one comment card that I pay attention to. And you know what that card says? It says, “Great job. Keep it up.” And you know who filled out that card? Me. You know how I know? Because I recognize my motherfreakin’ handwriting.

In questo breve ma esplicito monologo Winston vince tutto, acquista finalmente quella valenza che gli spettava e si eleva nell’alto dei cieli, esattamente lì nell’Olimpo dei character da cui nessuno potrà mai essere dimenticato. È lui il vero vincitore morale di questi episodi senza Jess e noi ne siamo più che felici.

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • “MY ROOMMATE FOUND THE DEFENDANT GUILTY ON 4 COUNTS AND ALL I GOT WAS THIS LOUSY T-SHIRT”
  • Winston in generale ma soprattutto il suo monologo
  • Interazione Nick-Reagan
  • Interazione Jess-Reagan
  • Jess è incredibilmente fuori luogo
  • Cece-Schmidt non pervenuti
  • Arrivederci Megan Fox, arrivederci…
Non credevamo fosse possibile ma ci troviamo costretti a “schiaffeggiare” il ritorno di Jess. Le circostanze, le forzature e in generale l’intera puntata risente in maniera negativa della sua presenza costringendo i personaggi ad agire in maniera innaturale. E se questo per Nick rappresenta un vantaggio perché porta alla luce il suo lato più divertente ed insicuro, per tutti gli altri è un grosso dramma. Ci vorrà tempo perché la fiamma ritorni ad ardere come un tempo, per ora c’è solo una fredda e giusta accoglienza.
Heat Wave 5×09 2.64 milioni – 1.2 rating
Goosebumps Walkaway 5×10 2.65 milioni – 1.2 rating


Sponsored by New Girl (Italia)
Tags:

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: