Stranger Things 1×04 – Chapter Four: The BodyTEMPO DI LETTURA 4 min

in Recensioni by

Un errore grave, se non l’errore più grave che un critico, oppure un semplice appassionato di serie tv possa fare è quello di valutare a mente non lucida, a mente calda cosa appena visto. Dopo svariate ore dalla visione di questo episodio ognuno potrebbe porsi la seguente domanda: “Cosa è cambiato dal primo episodio?”. Essendo arrivati a metà stagione la domanda è più che lecita, e la risposta non può essere che: “poco o nulla”. Di fatto oltre alla scomparsa di un’ altra ragazza nient’altro è successo. Se la carne messa a fuoco è sempre la stessa, vi è un unico motivo per il successo che sta avendo e per l’hype continuo che sale a fine episodio: la gestazione. Aprendo una piccola parentesi calcistica, basti pensare alla favola del Leicester. Un sogno diventato realtà, un sogno realizzato grazie ad una meticolosa preparazione e uno studio costante per ogni partita. Proprio come il Leicester, Stranger Things non ha un cast fenomenale, non ha un budget faraonico e il periodo estivo non è il massimo per una serie tv. Ma tutto questo non sta influendo sulla serie (per gli ascolti è ancora presto parlarne – oltre che strano, visto che non si può proprio parlare di ascolti), ogni episodio è sapientemente studiato e gestito, la psicologia dei character viene sempre più approfondita, si scoprono cose riguardo il passato di Eleven e il mistero riguardo il mostro e l’Hawkins Laboratory si infittisce sempre di più. Per ora l’andamento della serie è perfetto, né troppo veloce, né troppo lento, gli episodi si guardano con l’hype del capitolo precedente e si concludono con l’hype per il capitolo successivo.
Il voler sapere accomuna sia i telespettatori che i protagonisti di questa serie targata Netflix: chi si accinge a guardare non può fare altro che terminare il pacchetto di episodi in quattro e quattrotto.
I protagonisti vogliono risolvere il mistero dietro la scomparsa di Will. Proprio questo voler risolvere è la pecca più grande del seguente episodio, se tutti i protagonisti hanno dei dubbi, perché non riunirsi e cercare di trovare una soluzione insieme? Invece no, ognuno per la sua strada, lo sceriffo Hopper completamente da solo si intrufola nel terreno del Hawkins Laboratory, Joyce non riesce ancora a coinvolgere nessuno nella sua personale ricerca di Will, i Goonies 2.0 non parlano di Eleven con nessuno e Nancy & Jonathan iniziano una loro ricerca. Presumibilmente queste indagini scollegate e disorganizzate cesseranno per unirsi e formare un gruppo più solido, perché di questo si necessita ora. L’azione della HL (Hawkins Laboratory), per sviare le ricerche di Will, con il tempo si è fatta sempre più intensa e pericolosa, se non addirittura più pericolosa del mostro stesso. Sanno chi e in che modo colpire. La scena della dissezione operata da Hooper, seppur telefonata, è gestita magistralmente e riesce a raggiungere livelli altissimi di inquietudine, sicuramente il momento più alto dell’episodio e probabilmente uno dei più altri della stagione. Se il momento thriller è stato completamente soddisfatto, il momento horror non è da meno. Finalmente il mostro è stato visto nella sua totalità e non si può che apprezzare il design in sé. Uno stile che si adegua completamente all’atmosfera della serie e un look che può ricordare sia “Slenderman” che il mostro de “Il Labirinto Del Fauno”, una assenza di viso che rende il tutto più ambiguo e inquietante. Non solo il mostro viene svelato, anche il suo habitat viene mostrato, ovvero quel mondo parallelo alla terra dove tutto è più oscuro e dove la devastazione regna sovrana, il luogo in cui Will e Barbara sono stati portati e rinchiusi. Poco si sa e poco si capisce di questa creatura, le uniche cose certe sono che nella HW vi è un portale per andare nel suo mondo e che Eleven e lui sono legati da un qualche cosa che deve ancora essere ancora svelato.
“Chapter Four: The Body” non apre ulteriori porte, né tanto meno le chiude. Ciò che si è visto fin ad ora potrebbe essere solo una piccola parte del quadro generale perché le risposte alle domande degli telespettatori e dei protagonisti non stanno arrivando, anzi, il mistero che avvolge la cittadina di Hawkins si infittisce sempre di più e i pericoli crescono ad ogni episodio che passa. Non resta che godersi questa atmosfera horror anni ’80 e aspettare qualche risposta.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Atmosfera
  • Colonna sonora
  • Scena del pupazzo/cadavere
  • Il mostro
  • La bugia di gruppo
  • Da poliziotto inefficiente ad investigatore privato in quattro episodi
  • Ognuno per la sua strada

 

Alla soglia della seconda parte di stagione, Stranger Things può già candidarsi come sorpresa dell’estate?

 

Chapter Three: Holly, Jolly 1×03 ND milioni – ND rating
Chapter Four: The Body 1×04 ND milioni – ND rating

 

 
Sponsored by Stranger Things Italia
 

A.A.A. Re bello ed impossibile cerca regina con cui frustare i suoi numerosi schiavi. Nell'attesa del lieto evento Eros Gallagher sta guidando la sua nazione, dove tutto è lecito tranne che guardare The Walking Dead. Nelle scuole vengono insegnate le grandi gesta di Eleanor Shellstrop, Titus Andromedon e Saul Goodman. L'unica religione ammessa è il Scrubsianesimo, atta a venerare il santo John Dorian. Lasciate i vostri nickname di Instagram al 4 8 15 16 23 42. Saluti e tante care cose.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Recensioni

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: