Supernatural 12×16 – 12×17 – Ladies Drink Free – The British InvasionTEMPO DI LETTURA 3 min

in Recensioni/Supernatural by

“Ladies Drink Free” e “The British Invasion” sono due episodi simili e differenti per tante ragioni diverse ma, nell’insieme, sono utili ad una e un’unica causa: tridimensionalizzare i Men Of Letters UK e, nello specifico, Mick Davis. Poco importa se in una puntata ricompare Claire Novak (figlia di Jimmy Novak, ovvero Castiel) e viene trasformata in lupo mannaro o se nell’altra ritornano in grande spolvero Dagon, Kelly, Crowley e Lucifer (con un Mark Pellegrino sottotono per ovvie ragioni), i Men Of Letters sono i veri protagonisti grazie anche a un ottimo Mick Davis, finalmente depauperato del ruolo di “pigna” della serie. Peccato che non avrà una terza chance nonostante quanto detto da Sam e Dean

Sam: We’ll give you a second chance.
Dean: Just don’t mess it up. There won’t be a third.

Bisogna riconoscere agli autori un certo coraggio, nonché recidività, nel far fuori il personaggio di Mick Davis. Proprio ora che aveva cominciato a diventare meno irritante interessante, sebbene in perfetta tempistica con le morti dei tanti supporter character che si sono avvicendati nel corso delle stagioni, è stato fatto fuori senza troppi complimenti. La bontà della scelta è, al solito, apprezzabile o discutibile a seconda dell’empatia e dell’approccio di ogni spettatore, in maniera oggettiva si potrebbe riassumere il tutto con: ottimo colpo di scena del breve periodo, potenziale perdita importante per il medio-lungo periodo. Ma c’è da capire che effettivamente, proprio ora che l’inglese aveva cominciato a comprendere i modi dei Winchester, era il momento migliore per farlo uscire di scena.

Lo strano rapporto tra Sam, Dean e Mick aveva il suo perché, un perché molto più rilevante e apprezzabile di quella stranissima relazione (quasi morbosa) tra Arthur Ketch e Mary Winchester che li ha portati a finire a letto insieme. Chiaramente entrambe le storie hanno come unico scopo quello di ammorbidire i Men Of Letters UK facendoli avvicinare per pensiero e filosofia alla realtà americana, molto diversa da quella anglosassone, più anarchica in un certo senso. Se Mick aveva ormai sposato la causa di Sam e Dean, Ketch è stato in parte addomesticato da Mary grazie ai piaceri della carne e alla bravura da cacciatrice, probabilmente gli unici due elementi in grado di smorzare la cieca ubbidienza verso i capi britannici.

It’s over. The grand experiment recruiting American Hunters has failed. Utterly. Mm. What would you like me to do? Exterminate them.

“The British Invasion”, tra i due episodi, è sicuramente quello più rilevante, poiché preannuncia la fine della collaborazione tra Winchester e cugini inglesi, una collaborazione che poteva portare molti vantaggi – specialmente ora che Lucifer sta per avere un bambino – ma che ora è destinata a trasformarsi in una guerra fratricida. La cosa non sorprende, in fin dei conti era più o meno questa l’idea iniziale, ma le tempistiche e i modi sono cambiati da allora e ora tutto appare molto più interessante grazie al fatto che si conoscono un po’ di più i cugini europei.
In tutto ciò il contenzioso tra Crowley e Lucifer è a un punto di stallo, in attesa di essere vinto da Lucifer mentre Dagon continua a prendersi cura del futuro figlio del principe delle tenebre, ma la vera domanda in realtà è una sola: Castiel dov’è? E questa è una domanda che andrà risolta a breve visto che il tempo stringe e il parto incombe, insieme a una rivolta interna.

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Mick Davis
  • Guerra fratricida
  • Men Of Letters UK finalmente approfonditi come si deve
  • Mick Davis è morto
  • Imbarazzante la sveltina tra Ketch e Mamma Winchester
Una buona coppia di episodi prepara il terreno per i veri eventi portanti della stagione: la guerra Winchester VS Men Of Letters UK e la nascita del figlio di Lucifer.
Somewhere Between Heaven And Hell 12×15 1.49 milioni – 0.5 rating
Ladies Drink Free 12×16 1.71 milioni – 0.6 rating
The British Invasion 12×17 1.57 milioni – 0.5 rating

Tags:

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Recensioni

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: