Knightfall 1×05 – Hard Blows Will Banish The SinTEMPO DI LETTURA 3 min

in Knightfall/Recensioni by
“But let me tell you this: hard blows will banish the sin from his body and will give him a chance of redemption.
Weak blows will allow his sins to go unpunished and his soul uncleansed. If you care for him, you must strike him with all your strength. You will be punished until you repent.”

 

Il passo da historical drama a “romanzata” si è rivelato essere alquanto breve per Knightfall. Giunti ormai a metà stagione, si possono tranquillamente iniziare ad emanare le prime sentenze nei confronti di questa serie targata History: dopo i due primi episodi di presentazione degli eventi e dei personaggi, che pur avevano fatto scaturire un forte interesse per quasi tutte le storyline, le ultime puntate si sono rivelate come il festival della soap opera, con fatti e situazioni, come si diceva, eccessivamente romanzate e portate avanti da personaggi al limite del cliché.
Uno dei primi elementi che ha da subito contraddistinto Knightfall è stata la sua doppia concezione narrativa dove, se da un lato a farla da padrone è stato subito mostrato, ovviamente, il contorno storico, da un’altra si è ben presto fatta largo l’idea mistica, condita da sparizioni, ritrovamenti, uccisioni e segreti, tutti facenti capo ad un unico mistero, ossia quello del Santo Graal. Proprio la parte inerente The Holy Grail era stata presentata sin da subito come la trama principale della serie, una storyline che aveva aperto la season premierè e che vedeva coinvolto in prima persona Landry, uno dei protagonisti principali; tuttavia, con cinque episodi messi ormai da parte, anche questa trama continua a procedere con estrema lentezza, preferendo focalizzare l’attenzione dei Templari su questioni più interne come il “tradimento” di Tancrede o le trame collaterali che vedono impegnati di episodio in episodio Gawain e Parsifal, senza contare l’ancora confuso coinvolgimento nella storia del personaggio della giovane Adelina.
In tutto ciò poi, genera perplessità soprattutto il ruolo di Landry, che finora appare quasi più impegnato nella trama romantica con la Regina Joan rispetto a quella inerente la ricerca del Graal.

 

King Philip: “I remember when I held you in the palm of one hand. You didn’t cry. You were entirely calm. You seemed to know everything the day you were born.”
Isabella: “Father, I’m not that innocent little girl anymore.”

 

Situazioni ed elementi ancora confusi ed in alto mare, dunque, dove le uniche storie che seguono un certo tipo di coerenza narrativa appaiono le trame incentrate sulla parte storica.
Ed è proprio da questo punto di vista che arriva la prima vera e propria scintilla; come la storia narra, il matrimonio della Principessa Isabella con il Principe Lluis non s’aveva da fare, ma il modo in cui il tutto viene rappresentato risulta come una botta di vita per una serie che finora era scivolata via in modo alquanto apatico. Anche la rappresentazione della stessa Isabella, inizialmente apparsa come ingenua ragazzina innamorata, inizia ad acquisire tratti più conformi alla figura di femme fatale con la quale è descritta nei libri di storia. Il piano per annullare le nozze si manifesta in modo articolato e ben riuscito secondo i piani della stessa Isabella e del partner in crime De Nogaret e, da un punto di vista della trama, apre così ufficialmente la parentesi che la vedrà poi giungere alla corte inglese. Perlomeno una storyline che procede spedita verso un obiettivo.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Finalmente un po’ d’azione
  • Isabella: una vipera inaspettata
  • Trama principale che continua ad arrancare
  • Storyline minori prive di qualsiasi verve narrativa 

 

Metà stagione ed una serie alla quale manca ancora qualcosa. Per fortuna in questo episodio ci si salva con un po’ di sana azione e qualche intrigo ben riuscito.

 

He Who Discovers His Own Self, Discovers God 1×04 1.08 milioni – 0.1 rating
Hard Blows Will Banish The Sin 1×05 1.19 milioni – 0.2 rating

Tags:

Sulla soglia della trentina, laureata in Comunicazione, tra le sue passioni spiccano telefilm e libri. Ha un carattere allegro e socievole, ma nei momenti opportuni sa trasformarsi; questa sua versione di dottor Jekyll e mister Hyde tuttavia, non le impedisce di avere un'estrema sensibilità che la porta quasi sempre a tifare per lo sfigato di turno tra i personaggi cui si appassiona: per dirla alla Tyrion Lannister, ha un debole per “cripples, bastards and broken things”. Tra le sue prospettive future compare il tentativo di risoluzione di un dubbio alquanto amletico: recuperare o no Lost? Si accettano consigli.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Knightfall

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: