Vikings 5×08 – The JokeTEMPO DI LETTURA 4 min

in Recensioni/Vikings by

Dopo 7 episodi di attesa, la grande guerra civile di cui tanto si era parlato è finalmente arrivata o, per meglio dire, iniziata. Un campo di battaglia immerso nella bellezza dei paesi nordici fa da sfondo ai due schieramenti che si dispongono, ognuno formato e guidato da valorosi e ormai vissuti guerrieri. Lo scontro vero e proprio comincia solo nella seconda metà dell’episodio ma la tensione che lo precede non ne fa sentire la mancanza. Un conflitto fisico e psicologico che offre ottimi spunti di conversazione tra i membri delle due fazioni. Fratelli, amanti o figliastri, non importa quale sia il motivo scatenante della guerra, la famiglia prima di tutto. Un concetto profondo e delicato che Michael Hirst è riuscito a gestire al meglio in questa 5×08, creando dei dialoghi molto tesi ed allo stesso tempo malinconici che riescono a preparare il pubblico alla violenza che verrà successivamente, approfondendo e migliorando alcuni personaggi nel frattempo.
Nella precedente stagione, dopo le loro introduzioni, Harald e Halfdan non erano sicuramente riusciti a reggere il confronto di character memorabili e meglio caratterizzati come Ragnar e Bjorn, risultando dei “cattivi” poco apprezzabili e stereotipati. Le carte in tavola sono però cambiate con l’inizio della quinta stagione che ha avuto il merito di migliorarli entrambi, il primo con un processo lungo e ponderato mirato sopratutto ad una maggior caratterizzazione psicologica, il secondo con una serie di legami affettivi inconsueti per il personaggio. Nonostante si fosse già visto come i due fratelli fossero molto legati, i loro dialoghi nell’episodio sono toccanti ed allo stesso tempo buffi e, mischiandosi con le preoccupazioni mostrate da Harald verso la moglie ed il figlio, aiutano lo spettatore a simpatizzare con loro ed in particolare con quest’ultimo.

Ivar: “I can never forgive Lagertha for murdering our mother…. of course i’m going to kill her.”

Lagertha: “You can try.”

A subire il miracolo dei dialoghi fraterni è anche Ubbe che, dopo una serie di episodi dove si era dimostrato fiacco e caricaturale, ritorna ai picchi raggiunti nella quarta stagione, dimostrando che non è tanto lui ad essere scritto in maniera negativa, quanto la sua relazione con Margrethe. A quest’ultima, uno dei personaggi peggiori della storia di Vikings, è stato concesso fin troppo screen time, e la sua eliminazione dallo show potrebbe giovare all’intera struttura narrativa, Ubbe in primis.
I dialoghi sono quindi una parte importante di questo episodio e della quinta stagione, sia nel bene che nel male. Se in precedenza si è osservato come spesso dei discorsi ben realizzati possano dare importanza ad alcuni personaggi, è anche necessario tenere conto della parte negativa. Dopo una serie di puntate il cui scopo principale era quello di introdurre la Civil War vichinga, ci si è trovati davanti ad una battaglia che è sicuramente ben realizzata, ma che non può minimamente reggere le aspettative del pubblico. La componente parlata ha infatti preso la maggior parte del tempo a disposizione, sottraendo epicità ad uno scontro che è buono ma non bello. Quello che ci si aspetta dalla serie targata History Channel è che riesca a bilanciare nelle varie puntate i momenti d’azione e quelli parlati, solo così facendo si potranno ottenere episodi memorabili. L’utilizzo delle storyline di Floki ed Alfred come puro riempitivo, senza nessun tipo di svolgimento rispetto alle situazioni precedenti, sono un chiaro sintomo dell’eccessiva riflessività che Vikings sembra essersi preso a discapito delle prime stagioni, ricalcando in parte le orme del “collega” Game Of Thrones. La speranza per questo show, ed il motivo per cui ci sembra giusto dare a questo episodio un Thank Them All, è che questa battaglia non sia altro che il round one di un conflitto molto più grande, preparando in generale il terreno per episodi molto più equilibrati da un punto di vista narrativo.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Harald e Halfdan
  • Ubbe senza l’influsso negativo di Margrethe
  • Clima di tensione generale
  • La battaglia è ben realizzata…
  • Le storyline di Floki e Alfred utilizzate come riempitivo
  • Heahmund miracolato
  • …ma ci si aspettava di più

 

Un episodio dal grande potenziale che delude in parte le aspettative pur mantenendo alta la qualità dei dialoghi a discapito di scene d’azione che, in questa puntata in particolare, andavano assolutamente ampliate.

 

Full Moon 5×07 2.03 milioni – 0.5 rating
The Joke 5×08 2.15 milioni – 0.5 rating

Sponsored by Vikings che si spaccano ammerda con Ragnar Lothbrok & Vikings Italia

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: