Westworld 2×03 – Virtù E FortunaTEMPO DI LETTURA 4 min

in Recensioni/Westworld by

“If you are who you say you are, this will only sting a bit. And if you’re not you won’t remember, anyway.”

Tornata la serie più strutturalmente complessa dai tempi di Lost, tornano gli accaniti serial addicted a sbattere la testa contro il muro per cercare di comprendere qualcosa di quello che la famiglia Nolan mette in scena. In più, se ci si mettono addirittura i rumors ad evidenziare certe cose e sul piccolo schermo ne accadono altre, oltre a sbattere la testa ci si strappa pure i capelli dallo sconforto.
Infatti, se per oltre un anno si era parlato della possibile e probabile visita ai parchi a tema sui romani e sui samurai, trovarsi ad inizio episodio su un altro parco, questa a volta a tema indiano, è più straniante che mai. Passato l’effetto stordimento però non si può che essere contenti di essere stati messi fuori pista anche questa volta, confermando l’imprevidibilità dello show. Con l’introduzione al parco indiano, che potrebbe essere anche la prima e ultima volta che viene mostrato, mamma HBO presenta un nuovo personaggio: Grace. Il character di Katja Herbers, sostanzialmente appena abbozzato, mostra fin da subito tre tratti fondamentali: una grande intelligenza, che la fa sospettare di qualsiasi forma umanoide; un grande coraggio che si evidenza dalle azioni che compie; una sfiga incredibile che la porta a buttarsi prima giù da un dirupo per salvarsi da una tigre meccanica per poi, nel finire dei 50 minuti odierni, “cadere tra le braccia” dei “nativi” che hanno spaventato Maeve e Co. & nel bel mezzo di questo terzo capitolo stagionale.
Detto questo, il resto della puntata segue lo stesso canovaccio dei precedenti non brillando affatto per il ritmo, ma riuscendo ad intrattenere tranquillamente lo spettatore. Quest’ultimo, che oramai si è abituato alle linee temporali della serie, ha cominciato a mettere ordine e a cercare di distinguere i tempi in cui i personaggi stanno vivendo le loro storyline. Purtroppo questo è un compito arduo e di certezze ce ne sono veramente poche: la prima è che Bernard, nel futuro più futuro di tutti, ha perso il controllo e non si ricorda che ha combinato quando si è diviso da Charlotte. L’altra, e unica certezza, è che questo “contagio” tra gli host non è rimasto all’interno del parco che tutti conoscono, ma si è diffuso anche tra gli androidi fuori da Westworld (vedasi inizio episodio). Fatto che probabilmente è causato dalla diffusione del “virus” nelle basi di controllo.
Con l’andare avanti di questa seconda stagione si sta notando sempre di più la paura dello “straniero”, il terrore di incontrare un host che stia mentendo sulla sua vera identità. Grace infatti, prima di portarsi a letto una delle tante comparse con il fisico da urlo, ha testato di che materiale fosse fatto. Altro segno è il fatto che i soldati abbiano controllato Charlotte appena l’hanno avvistata, segno di una preoccupazione sempre maggiore. Paranoia che può ricordare lo splendido cult degli anni ’50, L’Invasione Degli Ultracorpi per quanto riguarda il dubbio sull’identità delle persone ed atmosfera generale che non è nuova ai fan di Mr.Robot, spettatori abituati continuamente a dubitare della realtà effettiva delle cose di cui assistono sul piccolo schermo.
Altro e ultimo fatto importante d’episodio è la scoperta di Bernard. L’host di Arnold è riuscito a crackare e a decriptare i file nascosti nel padre di Dolores, facendo una grande ed importante scoperta. Sciaguratamente tale rivelazione non è ancora stata svelata allo spettatore, tuttavia chiarifica la promozione del character di Louis Herthum da personaggio ricorrente a membro fisso della serie, evento che quest’estate aveva destato sospetti e speculazioni sul movente di questa scelta. Fatto sta che tali file diverranno sicuramente fondamentali per il proseguimento dello show di Nolan e si riveleranno quasi sicuramente in qualche plot-twist da far ritornare lo spettatore nello stato descritto ad inizio recensione.
“Virtù E Felicità”, in sintesi, non è un episodio perfetto (già lo si capiva dalla scelta di tale nome) in quanto sono presenti alcuni difettucci già visti nella scorsa puntata con l’aggiunta del peggior personaggio della serie: Felix e amico, riunendo così i characters che la scorsa stagione avevano dato vita alla storyline più debole di una splendida prima stagione. Nonostante questo l’episodio vale un bel Thank Them All che, confrontato ad altre serie, è praticamente una benedizione con tutti i crismi dell’Altissimo.

“If you’re one of them, you don’t know what you want”

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Katja Herbers
  • Nuovo parco a sorpresa
  • Bernard knows
  • Human or host
  • Comparto tecnico
  • Finale interessante
  • Ritorno del peggior personaggio della serie
  • Eccessiva lentezza
  • Titolo dell’episodio in italiano

 

Con il proseguire degli episodi Mister e Mrs Nolan non smettono di prendere sfacciatamente per il culo lo spettatore facendogli dubitare addirittura della propria esistenza. Dimostrazione di una classe infinita.

 

Reunion 2×02 1.85 milioni – 0.7 rating
Virtù E Fortuna 2×03 1.63 milioni – 0.6 rating

 

Sponsored by Westworld Italia e Westworld – Italia

Tags:

A.A.A. Re bello ed impossibile cerca regina con cui frustare i suoi numerosi schiavi. Nell'attesa del lieto evento Eros Gallagher sta guidando la sua nazione, dove tutto è lecito tranne che guardare The Walking Dead. Nelle scuole vengono insegnate le grandi gesta di Eleanor Shellstrop, Titus Andromedon e Saul Goodman. L'unica religione ammessa è il Scrubsianesimo, atta a venerare il santo John Dorian. Lasciate i vostri nickname di Instagram al 4 8 15 16 23 42. Saluti e tante care cose.

2 Comments

  1. La 2×03 mi ha un po deluso, non tanto per la lentezza quanto per la “squadra speciale Delos”. Ci stà che quando gli Host si ribellano le guardie siano spaesate e facili prede delle macchine in rivolta ma questi che vediamo nella seconda stagione sono addestrati apposta ad una eventualità del genere, inoltre arrivano a westworld dal mondo esterno quindi dovrebbero essere equipaggiati alla bisogna, invece il meglio che si inventano è assaltarli frontalmente a cavallo di un paio di dune buggy (sparando aggrappati alle fiancate mentre queste avanzano) Senza scomodare fantomatiche tecnologie del futuro ma non potevano arrivare con un elicottero da battaglia? di quelli che per abbatterli ci vuole un lanciamissili? o per dire usare qualche fucile da cecchino o magari ancora delle armi piu potenti visto l’effetto nullo dei mitragliatori su Dolores. Sono piccolezze certo, ma da uno show come questo mi ero abituato ad aspttarmi non proprio la perfezione ma quasi

  2. Probabilmente le parti a cui ti riferisci sono quando gli umani sono ancora sorpresi e si stanno organizzando. Tuttavia sì, hai ragione, ma parliamo pur sempre di una serie e si chiude sempre un po’ un occhio sulla realtà effettiva delle cose.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: