The Flash 2×12 – Fast LaneTEMPO DI LETTURA 5 min

in Recensioni/The Flash by

I did it. I stole your speed. I gave it to Zoom. I’m doing what I have to do to save my daughter. 
[…] I told you, “I would betray you.” I told you, “I would have to choose.” 
[…] I want you to send me home. Send me back to Earth-2.

Sarebbe estremamente errato definire “Fast Lane” come un episodio filler perchè, pur avendone le fattezze, non lo è affatto. Le caratteristiche principali che ci portano a dire questa affermazione sono per lo più due: il focus su Wally West e più in generale sulla rinnovata famiglia West e il metaumano del giorno che passa completamente inosservato. In realtà se questa lettura dell’episodio potrebbe sembrare corretta, ingrandendo la visuale e guardando tutto da una prospettiva più ampia, “Fast Lane” appare invece come un episodio necessario per l’evoluzione della serie che qui a tutti gli effetti compie un giro di boa per la seconda parte di stagione.

Harrison Wells II:I guess this is good-bye.
Barry Allen:No, it’s not. I told you, we’re a team. Now you’re a part of it. We’re gonna help you save Jesse. We’re not sending you through alone. We’re going to Earth-2.

Tom Cavanagh si trova al suo apice recitativo, è innegabile. Le sfaccettature simili ma al contempo completamente differenti che riesce a dare alle varie versioni del suo character, a seconda del contesto e dell’interlocutore con cui si trova ad interagire, gli stanno conferendo molto più spessore di quello che si potesse immaginare. Wells di Earth-2 (o come dice lui “You understand, for me, that my Earth is Earth-1?“) è il vero protagonista di questo episodio perchè mette in moto da solo tutte quelle dinamiche da cui scaturiranno gli eventi che ci separano dal season finale (non “series finale” perchè è scontato il rinnovo per una 3° stagione). Premettendo che il Wells conosciuto nella scorsa stagione non era il vero Wells ma bensì Eobard Thawne, e sempre premettendo che quindi il vero carattere e la vera personalità di Wells di Earth-1 non sono mai stati esplorati più di tanto, per quanto concerne il Wells di Earth-2 c’è sicuramente molto da sviscerare. Nonostante le analogie con la sua fittizia controparte, Wells II qui risplende di luce propria dimostrando audacemente (e sensatamente) di possedere un intelletto superiore oltre che una morale non indifferente. Come dice Barry stesso “He could have done it. He could have stolen my speed, gotten away with it. None of us would have even known, but he didn’t.“: true story.
The Flash con i prossimi due episodi intitolati “Welcome To Earth-2” e “Escape From Earth-2” idealmente si allontanerà ulteriormente da quanto avviene negli altri due show (Arrow e DC’s Legends Of Tomorrow) per affiancarsi a quel Fringe che per primo aveva sviscerato in maniera superba il rapporto tra due mondi paralleli che interagiscono tra loro. Il processo avviato da Wells II per arrivare all’interazione “completa” tra i due mondi è fondamentale perchè fino ad ora si è sempre assistito in maniera “faziosa” ad una interazione in realtà bilaterale, fatto che ora sta per cambiare ed evolvere lo show verso nuovi (e si spera prosperosi) lidi.
Rimanendo in attesa su questo fronte ma restando sempre focalizzati sull’evoluzione dello show, “Fast Lane” forza la mano sull’introduzione e soprattutto sull’accettazione di Wally West da parte di character e fan. Se fino ad ora il personaggio interpretato da Keiynan Lonsdale era comparso in maniera sporadica e mai del tutto convincente, l’attenzione riposta su di lui in questo episodio compensa ampiamente la mancanza di spazio avuta finora, cosa su cui però nessuno si era mai lamentato. La scelta di accelerare il rapporto con padre e sorella è sicuramente funzionale all’ingresso a tempo fisso nello show e ci può stare, tuttavia la forzatura inerente la sua “passione” per la velocità è palese e punta dritto verso Kid Flash o Flash II a seconda delle preferenze. Questa non è un occhiolino rivolto verso i fan ma una sfanalata abbagliante che arriva in maniera del tutto gratuita e non necessaria. Magari non porterà a nulla, magari porterà ad avere un altro speedster nello show, non si può sapere ora come ora ma si può rimanere un po’ delusi per il metodo con cui si è esposto il character.

Poteva RecenSerie non sbattersi per voi e raccattare tutte le curiosità e le ammiccate d’occhio per questa incarnazione live-action della città più malfamata dei fumetti? Ma certo che no, doveva eccome! Per la gioia dei nostri carissimi lettori, come abbiamo fatto per Marvel’s Agents Of SHIELDMarvel’s Agent CarterGotham e Constantine, ecco a voi la “guida” a tutti i vari easter eggs e trivia disseminati nella puntata.
  1. Viene citata la campagna elettorale mossa da Oliver Queen per migliorare la città di Starling City.
  2. Fa il suo debutto Tar Pit. In Italiano tradotto anche letteralmente come “Pozzo Di Catrame”, Tar Pit era un nemico ricorrente di Flash ai tempi in cui nei fumetti il ruolo era ricoperto da Wally West. Comparso per la prima volta su The Flash #174 del 2001, Joey Monteleone fu arrestato per rapina a mano armata. Mentre scontava la pena, scoprì di avere l’abilità metaumana di poter abitare gli oggetti inanimati. Con questa abilità, si divertì trasferendo la sua mente da oggetto ad oggetto finché non si ritrovò bloccato in un catino di asfalto. Da lì in poi rimase bloccato in quel mucchio di catrame mentre il suo corpo rimase incosciente e imprigionato ad Iron Heights. Nella sua nuova forma, Pozzo di Catrame causò il panico al palaghiaccio di Keystone City, tentando di rubare la Stanley Cup per sé. Fu fermato da Flash e Capitan Cold, anche se alla fine fu Cold a rubare il trofeo. Da lì in poi comparve solo sporadicamente in compagnia degli altri Rogues.
  3. La Diamond Detailing ha lo stesso logo della Diamond Comics Distributors: la più grande compagnia di distribuzione di fumetti nel Nord-America e nel mondo.

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Wells II e la sua coerenza morale
  • Tom Cavanagh al suo apice recitativo
  • Rotta verso Earth-2
  • Utile siparietto della famiglia West per l’integrazione di Wally…
  • Metaumano del giorno totalmente trascurabile
  • Forzatura nel collegare Wally West alla velocità
  • … Ma sufficientemente noioso se perpetrato per metà puntata
C’è profumo di svolta narrativa nell’aria, lo sentite anche voi? Ce n’è bisogno.
The Reverse-Flash Returns 2×11 3.71 milioni – 1.4 rating
Fast Lane 2×12 3.66 milioni – 1.4 rating

Tags:

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: