Blindspot 1×16 – Any Wounded ThiefTEMPO DI LETTURA 4 min

in Recensioni by

Who is Jane Doe? – Taylor Shaw – The missing girl – Or maybe not – The past will – Cloud your eyes – Trust no one – Suspect everyone – Lift the curtain – And unveil the mastermind – In case of emergency – Follow these instructions – Stay where you are – Find a secure line – To contact your handler – Find what you need. 

Quelli riportati sopra sono gli anagrammi dei titoli dei sedici episodi trasmessi finora. Sembrava giusto, arrivati ai due terzi della stagione, fare un po’ il punto della situazione. In italiano suonano come: “Chi è Jane Doe? Taylor Shaw, la bimba scomparsa, o forse no. Il passato ti annebbierà la vista. (Qui però, se si mette will in principio, si ottiene la forma interrogativa). Non ti fidare di nessuno, sospetta di tutti, alza la tenda e scopri l’eminenza grigia. In caso di emergenza, segui queste istruzioni: resta dove sei, trova una linea sicura per contattare il tuo manovratore. Trova quello che ti serve”. Alcune cose si sono capite, altre no. Se non altro, il titolo anagrammato di questo episodio è inerente alla trama dello stesso: si parla di ladri feriti.
Protagonista è il gas sarin, tristemente venuto alla ribalta delle cronache una ventina d’anni fa, quando, nel 1995, fu usato per gli attentati nella metropolitana di Tokyo, attribuiti alla setta. Non depone a favore degli sceneggiatori il fatto che, dicendo questo, si sia spiegata perfettamente tutta la trama verticale della puntata. Molto più interessante è analizzare le dinamiche fra i personaggi.
Seguendo la linea intrapresa nello scorso episodio, il tasso erotico si è innalzato e stavolta culmina addirittura in un momento passionale fra Oscar e Jane Taylor. Nel frattempo, il riavvicinamento fra Kurt e Allie procede a gonfie vele. Due belle coppie con un loro misterioso perché. Resta scompagnato solo il povero agente Reade, martire del dovere e dei principi. Confidiamo in sviluppi positivi per un personaggio che, via via, sta venendo fuori davvero bene. In caduta libera, dopo una buona partenza, è invece Tasha Zapata la quale tira fuori, non si capisce bene da dove, addirittura 5000 dollari per il puro piacere di sedersi al tavolo di una bisca gestita, a quanto pare, dai cinesi. L’unica cosa a non cambiare è la regola Jeller: ogni qualvolta i due sono in una situazione in cui potrebbero parlare a tu per tu, chiarirsi ed esprimersi, qualcosa o qualcuno deve intervenire a stroncare l’occasione sul nascere. Questo, almeno, non impedisce loro di spalleggiarsi e sostenersi a vicenda nel modo migliore sul campo di battaglia, vedere la vicenda dell’antidoto al gas. Certo, i rapporti personali saranno un parametro di importanza fondamentale se, come tutto lascia supporre, diversi personaggi, Jane in primis, dovranno scegliere da che parte stare e a chi accordare la propria fedeltà.
Possiamo sicuramente contare nell’ambito delle relazioni interpersonali anche quella tra la Patterson e il defunto fidanzato David, per quanto tinta di toni inquietanti. Non si capisce se veramente il buonanima abbia lasciato indizi per la sua amata o sia lei ad essere impazzita. Speriamo nella prima soluzione anche per una questione di veridicità della trama. A questo proposito, una nota tecnica: certo, non si può pretendere dal povero telespettatore quando guarda la tv la sera dopo una lunga giornata, che si ricordi a memoria ogni minimo dettaglio della storia, soprattutto dopo mesi di pausa. Si può però presumere che sappia, ad esempio, chi è David anche senza mostrargli il fotogramma virato al seppia per ricordarglielo. In fondo, si tratta di un personaggio a cui sono stati dati un nome e una storia, mostrato bene in più puntate e poi rievocato, insomma un po’ più di fiducia nel telespettatore non guasterebbe. Se tante volte i fotogrammi inseriti sono davvero importanti e illuminanti, altre volte danno solo fastidio e rendono più difficile seguire la vicenda.

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Interessanti dinamiche fra i personaggi
  • Allie con Kurt
  • Jane con Oscar (c’è passione)
  • Trama principale davvero insignificante
  • Fotogrammi inseriti, fin troppo foolproof
  • La regola Jeller
Sembra quasi sia in atto un cambio di cavallo in corsa: la storia sta virando decisamente sul sentimentale, anche se certamente evita i toni più zuccherosi da romanzo Harmony. La cosa non sembra premiare perché gli ascolti continuano a scendere anche e soprattutto a causa della trama. Due motivi potrebbero rendere più appetibile la visione dei prossimi episodi: nel prossimo sarà protagonista la Patterson, quasi sicuramente in una storia lanciata da quanto scoperto nel cruciverba. Per il finale di stagione, invece, è previsto il ritorno di un personaggio già visto, molto grazioso e riuscito. 
Older Cutthroat Canyon 1×15 5.99 milioni – 1.6 rating
Any Wounded Thief 1×16 5.54 milioni – 1.3 rating

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: