Outlander 3×11 – UnchartedTEMPO DI LETTURA 3 min

in Outlander/Recensioni by
Se tre anni fa, data di uscita di Outlander, qualcuno avesse pronosticato che Claire sarebbe sbarcata a Santo Domingo, probabilmente gli sarebbe stato consigliato un buon psicologo. Invece, ancora una volta gli autori stupiscono i propri spettatori con una puntata interamente ambientata sull’isola di Santo Domingo. Riusciranno i nostri eroi a raggiungere la ormai celeberrima Giamaica?  Forse sarebbe meglio di no, visto il mandato di cattura che quasi sicuramente attenderà Red Jamie al suo sbarco sull’isola. La nostalgia per le meravigliose location scozzesi della prima stagione è alta, per non parlare poi dell’inconfondibile colonna sonora, un vero e proprio marchio di fabbrica della serie. Tuttavia, è impossibile negare che queste nuove location e ambientazioni rappresentino una ventata d’aria fresca, di cui il prodotto di punta della rete Starz aveva sicuramente bisogno. L’operazione era già stata tentata nella seconda stagione con il trasferimento dei coniugi Fraser a Parigi, ma il risultato non era certo stato dei migliori. Il passaggio dalle desolate (e sempre meravigliose) brughiere scozzesi alle isole coloniali con pirati e cimarroni è forte, ma per ora i cambiamenti apportati in quest’ultima parte di stagione sono sicuramente positivi.

 

 “The wife of Mac Dubh always appears in the strangest places.

 

Dopo la parentesi iniziale dell’episodio, con Claire nei panni di Robinson Crusoe, vengono introdotti nella storia due personaggi che sicuramente non rimarranno a lungo nella memoria dei fan, ma perfetti per questa puntata. Infatti, il bizarro Padre Fogden, prete cattolico innamorato, vedovo e se non bastasse anche fuggitivo e la despotica suocera Mamacita, hanno il ruolo di traghettare la signora Fraser da Santo Domingo al ricongiungimento col suo amato scozzese, senza che l’inevitabile reunion tardi troppo ad arrivare.  Visti i due soli episodi rimanenti al termine di questa terza stagione, l’agognata Giamaica dovrebbe essere raggiunta finalmente nel prossimo episodio, con un finale ancora tutto da decifrare. In questa prospettiva non bisogna però dimenticare il povero Ian, di cui ormai da diversi episodi si sono perse completamente le tracce e che per sfortuna sicuramente può rivaleggiare con Rickon Stark. La speranza è che oltre ad essere ritrovato, il suo personaggio venga poi approfondito maggiormente a livello psicologico, in vista di una quarta stagione che potrebbe vederlo tra i characters principali.

 

Mamacita: “Father! Father! Oh my God!”
Father Fogden: “What’s the matter?”
Mamacita: “A chinese sailor killer Arabella!”

 

Nella recensione di “The Doldrums” si augurava un maggior minutaggio per il sempre interessante personaggio di Fergus. Questa aspettativa in realtà è stata solo parzialmente esaudita in “Uncharted”; se da un lato lo spazio riservato al giovane francese è stato veramente ridotto, dall’altro il riconoscimento ufficiale di Jamie del suo protetto, rappresenta il punto di arrivo di un lunghissimo percorso iniziato a Parigi e conclusosi con il matrimonio tra Marsali e Fergus Claudel Fraser.
In tutto ciò, il feeling tra la dottoressa inglese e il guerriero scozzese (nonché quello tra i due attori che li interpretano) sembra essere tornato più forte che mai; le divertenti scene come quella del brodo (alcolico) di tartaruga o la febbricitante Claire che si butta tra le braccia del marito, lo confermano, così come è certo che Jamie come infermiere sicuramente non ha futuro. Rispetto al precedente episodio la narrazione è più efficace e utile soprattutto per l’avanzamento generale della trama, dopo due episodi di transizione che avevano interrotto una serie di puntate perfette sotto ogni punto di vista. A questo punto, sembra essere scontato che il finale sarà interamente ambientato in Giamaica, tuttavia non sono da escludere clamorosi colpi di scena ai quali gli autori hanno spesso ricorso, senza sbagliare mai un colpo.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Nuove location
  • Padre Fogden & Mamacita
  • Fergus Fraser
  • Punture e brodo di tartaruga
  • Niente da segnalare

 

A soli due episodi dal season finale Outlander ci delizia con un episodio fuori dagli schemi e tecnicamente impeccabile. Dopo una terza stagione fino ad ora quasi perfetta, l’attesa per gli ultimi episodi è alta e piena di aspettative.

 

Heaven And Hearth 3×10 1.23 milioni – 0.2 rating
Uncharted 3×11 1.40 milioni – 0.3 rating

 

 

Sponsored by Outlander Italy

Tags:

Fra la movida tipica dello studente fuorisede a Bologna e la mia dipendenza da serie tv, sono riuscito anche a laurearmi in storia. Patito di cinema e ardito seguace di anime&manga giapponesi, frequento abitualmente serate di musica elettronica e concerti dei gruppi più disparati. Tra le mie numerose patologie spicca il mondo dei tattoo ; amo farmi tatuaggi, molti tatuaggi. Lostiano intransigente, trascino la mia lunga barba da una serie tv all'altra, sperando di risvegliarmi tra Kattegat e Winterfell. Nel frattempo assecondo la mia passione per il gin lemon, perchè la notte è buia e piena di terrori.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: