Sneaky Pete 2×06 – 11 Million Reasons You Can’t Go Home AgainTEMPO DI LETTURA 3 min

in Recensioni/Sneaky Pete by
In ogni universo narrativo esistono alcune più o meno piccole distorsioni della realtà. In base a ciò che si vuole raccontare, alcuni momenti importanti della quotidianità di una persona vengono totalmente tralasciati. Sneaky Pete racconta di crimini e truffe e di personaggi che cercano continuamente di aggirare i guai da loro stessi creati, di conseguenza si assiste al protagonista che vaga inquieto per la città parlando con persone, scappando da criminali incalliti e inventandosi storie e inganni per salvarsi la pelle. Non si sa, per fare un esempio, di cosa si nutra Marius, quando riposa, quando si cambia di abiti, se ha un pigiama. Sinceramente quando poi la narrazione è così fresca e dinamica questo è un aspetto su cui sinceramente si può anche soprassedere. 
Sta di fatto che la 2×06 sembra congelare la frenesia che normalmente caratterizza lo show, affidando una buona fetta di minutaggio ad una cena che, da un lato riunisce la famiglia Murphy (o parte di essa), dall’altro concede allo spettatore una “ripresa” dell’atmosfera di inizio serie, quando era protagonista il furto di identità di Marius e piano piano venivano caratterizzati tutti i membri di questo inquieto parentame.
Non a caso si è fatto riferimento ai bisogni fisiologici dei personaggi. Proprio l’enorme cena – di cui viene mostrato ogni singolo passaggio: pianificazione, preparazione, consumazione, smantellamento – sancisce un momento riflessivo e di stop per lo show. Show che con il finale della quinta puntata aveva toccato uno dei plot twist più efficaci finora, con l’apparizione di Maggie e il suo sorprendente appoggio alla farsa del falso Pete. 
Cena quindi che rappresenta un momento di stop, dove tutto è congelato, tanto che i due sicari di Luka rimangono sospesi in un appostamento fuori dalla porta. Ma una cena che accompagna alla perfezione un dialogo tra i personaggi, come un pit-stop utile a ripassare la loro caratterizzazione, il loro ruolo all’interno della famiglia e a potenziare quindi l’efficacia delle sotto-trame crime che stanno efficacemente portando avanti. 
Come pronosticato nella recensione della 2×02, la stabilizzazione della carne messa al fuoco (la trama principale con un main villain definitivo nelle vesti di Luka; seguono in ordine di importanza: le indagini sull’omicidio di Winslow, il riciclaggio da parte di Julia, la vendetta di Otto in difesa di Moe, la sorprendente capacità da parte del recensore di ricordare tutti questi nomi insieme) porta, oltre che ad una gerarchizzazione delle storyline proposte, anche all’evidenza di trame meno efficaci. Due esempi convergono in una scena simbolo di quanto detto: Carly che parla con la zia Maggie. La più giovane dei Murphy sembrava poter giocare un ruolo importante con la sua ostinata indagine nei confronti della “misteriosa” figura di Marius Josipovic, per poi regredire verso una nostalgica ricerca della memoria dei genitori, morti quando lei era troppo giovane. A ciò si accosta la caratterizzazione di Maggie come sensitiva. Non si mette in dubbio che questo elemento potrà avere una funzione determinante negli sviluppi futuri, tuttavia in uno scenario così riccamente ornato e caratterizzato, forse non si sentiva il bisogno di un’aggiunta così kitsch.
Si è parlato di episodio che porta ad una sospensione dei ritmi (almeno in relazione agli sviluppi dei precedenti). Ovviamente non ci si è dimenticati del decisivo finale, che sancisce la consacrazione di Luka come antagonista definitivo della stagione. L’uccisione di Joe è il passo obbligato per un profilo sulla pericolosità del villain, sia per i personaggi coinvolti, sia per gli spettatori. Il sapore dell’amaro Montenegro non sarà più lo stesso. 

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Gli sviluppi Marius-Maggie
  • La scelta di frenare l’andamento
  • Consacrazione di Luka ad antagonista principale
  • Un Otto sugli scudi
  • Character actress Margo Martindale (cit.)
  • La tresca di Taylor
  • Il dialogo spiritista tra Carly e Maggie

 

Un episodio di transizione e di assestamento dopo alcuni sviluppi nella mitologia stessa della serie (ovvero l’inserimento di Maggie). La salvezza concessa in questo caso vuole essere un punto di partenza per una seconda metà di stagione, si spera, al cardiopalma.

 

The Tower 2×05 ND milioni – ND rating
11 Million Reasons You Can’t Go Home Again 2×06 ND milioni – ND rating

 

Tags:

Approda in RecenSerie nel tardo 2013 per giustificare la visione di uno spropositato numero di (inutili) serie iniziate a seguire senza criterio. Alla fine il motivo per cui recensisce è solo una sorta di mania del controllo. Continua a chiedersi se quando avrà una famiglia continuerà a occuparsi di questa pratica. Continua a chiedersi se avrà mai una famiglia occupandosi di questa pratica. Gli piace Doctor Who.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Recensioni

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: