);

Catch-22 1×02 – Episode 2TEMPO DI LETTURA 5 min

in Catch-22/Recensioni by

Catch-22 era senza dubbio una delle serie tv più attese della prima parte del 2019, non solo per i nomi coinvolti (su tutti, George Clooney, Hugh Laurie, Kyle Chandler), ma anche per l’opera dal quale era tratta. Il libro di Joseph Heller, infatti, è diventato negli anni sempre più popolare, soprattutto per il suo messaggio di fondo, decisamente negativo nei confronti della guerra. Ricreare lo spirito dell’opera letteraria non è mai facile e, in questo caso, la difficoltà è evidente, data la particolarità dello stile narrativo: non si tratta di un tono drammatico, data la presenza di vari momenti abbastanza comici e, in generale, di un’atmosfera all’apparenza leggera. Allo stesso tempo, però, non si tratta di una commedia, dato che non mancano certo aspetti più seri, del resto, inevitabili in un’ambientazione bellica.
Inoltre, si deve segnalare come la denuncia della guerra non sia esplicita; al contrario, essa traspare dalle singole azioni dei protagonisti, dalle loro avventure e dai loro dialoghi. Questo elemento ha messo ulteriormente alla prova Luke Davies e David Michôd. Il pilot aveva senza dubbio fornito delle ottime sensazioni ma, come avvenuto più di una volta, questo dato non è sempre indicativo. Il secondo episodio, invece, rappresenta generalmente un buon punto di partenza perché, svanito l’effetto novità e con la necessità di rallentare il ritmo della narrazione e sviluppare le trame, emerge la vera solidità di uno show. Per quanto riguarda Catch-22, si può dire tranquillamente che la prova è stata brillantemente superata.

“There are men entrusted with winning the war who are in a much better position than we are to decide what targets have to be bombed and who has to do it”.

Il fulcro della narrazione rimane, come era prevedibile, Yossarian. Il suo personaggio, in linea con il resto dello show, non presenta dei caratteri definiti in modo netto e stereotipato. Non si tratta, infatti, di un eroe, dato che ha provato varie volte a farsi riformare per essere rimandato a casa. Allo stesso tempo, però, non è neanche il classico anti-eroe, di una persona malvagia o di un codardo. Yossarian è, semplicemente, una persona comune, la quale ritiene di aver fatto il suo e di non dover più contribuire all’azione bellica del suo paese. C’è da dire, inoltre, che non è un personaggio costruito per piacere (in maniera un po’ ruffiana) al pubblico, dato che varie volte le sue azioni non si sono certo mosse in tal senso; si pensi, ad esempio, alla rissa con il commilitone che stava cercando di allietare la convalescenza di un uomo ferito gravemente. Scelte di questo tipo rafforzano il messaggio che prima Haller, e poi i creatori dello show volevano mandare, ossia quello di un uomo assolutamente nella media che si trova ad affrontare le atrocità del conflitto. Un personaggio molto più classico, soprattutto per i prodotti statunitensi sulla guerra, era rappresentato da Clevinger, ragazzo colto e anche molto devoto alla causa della vittoria statunitense. Il fatto che egli sia il primo, tra i personaggi di rilievo, a perdere la vita non è certo un caso e si ricollega al discorso fatto fino a questo momento: la guerra è atroce e ingiusta, tanto che può succedere che sia il più desideroso a combattere il primo a morire. Ciò mostra, inoltre, una sottile critica alle convinzioni di Clevinger e di tutti coloro i quali la pensano come lui.

“Well, what I’m actually saying, sir, is that for you this time it’s actually an infinity percent markup because because I’d like you to have these tomatoes, sir, to do with as you may! Well, that’s very generous of you, but I couldn’t possibly take all these tomato And then of course in the normal course of business, I could offer you future shipments at very attractive rates, almost at my cost, sir. So you’d be dropping from infinity percent back to 500, 300, thereabouts, should you wish to participate.”

L’universo di Catch-22 si compone poi di personaggi che rappresentano gli aspetti più comici dello show. Da Major Major Major, il quale viene nominato ufficiale  per una svista, a Milo, al quale sono riservati diversi siparietti che lo vedono intento a guadagnare sempre di più dalla sua attività di commercio. Anche loro, però, non producono risate fini a se stesse; i loro character rappresentano critiche a quanto avviene generalmente in un contesto bellico, dal piacere nel costringere i sottoposti a fare sempre più missioni al tentare di arricchirsi in modo non propriamente legale. Si segnala, inoltre, la prima interazione con un italiano da parte dei soldati americani. Un character, rappresentato da Giancarlo Giannini, sicuramente interessante, ma anche abbastanza stereotipato, dato che rappresenta un uomo italiano circondato da bellezza (l’antica gloria romana) e decadenza (l’Italia del momento), il tutto condito con una sana dose di mancanza totale di ideali che lo porta a proporsi al miglior offerente. In definitiva, il secondo episodio ha confermato le premesse del pilot, con una narrazione che volge verso un orizzonte decisamente interessante e uno Yossarian senza il suo compagno di viaggio, sempre più volenteroso di porre fine alla sua guerra. Sarà interessante vedere, a questo punto, come verrà fatto rientrare in gioco il personaggio di George Clooney, consci dell’impossibilità che l’unico arco narrativo a lui dedicato fosse nella parte iniziale del primo episodio.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Ottima recitazione, soprattutto a parte di Christopher Abbott, Kyle Chandler e Hugh Laurie
  • L’atmosfera della narrazione
  • Major Major Major Major
  • Milo
  • Giancarlo Giannini
  • Morte di Clevinger
  • La rissa di Yossarian all’ospedale
  • Personaggio di Giannini forse un po’ troppo stereotipato

 

Catch-22, dopo aver impressionato con il pilot, supera brillantemente anche lo scoglio del secondo episodio, mostrando una grande solidità narrativa, una sceneggiatura brillante, un’ottima regia e grandi performance attoriali. Se si dovesse andare avanti così, saremo in presenza di una delle serie migliori dell’anno.

 

Episode 1 1×01 ND milioni – ND rating
Episode 2 1×02 ND milioni – ND rating

 

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: