);

Grey’s Anatomy 16×01 – Nothing Left To Cling ToTEMPO DI LETTURA 3 min

in Grey's Anatomy/Recensioni by
Greys-Anatomy-16x01Nel recente singolo Settembre del cantautore Gazzelle si afferma che “settembre è un mese di merda per ricominciare”. Forse molto diretto come messaggio, ma che a suo modo si applica alla perfezione in determinati casi ed a determinate serie tv che a settembre tornano a ripopolare i palinsesti televisivi americani.
Dopo una chiusura senza delle vere e proprie sciagure (non in quanto a violenza, per lo meno), Grey’s Anatomy cerca di ripartire con la sua sedicesima stagione, sicuro di poter calcare il palco ancora per altri due anni, forte del doppio rinnovo ricevuto ad inizio 2019. Il vero problema di questa premiere è che riparte dall’episodio peggiore della scorsa stagione (il finale, come avevamo avuto modo di scrivere) accantonando malamente tutte le restanti puntate che a loro modo avevano risollevato la qualità in casa ABC. “Nothing Left to Cling To” cerca di riprendere la situazione in mano andando a ripresentare allo spettatore tutte le più minime variazioni occorse tra un personaggio e l’altro. Dopo il licenziamento da parte della Bailey, Alex, Richard e Meredith si ritrovano a dover fare i conti con i propri errori, ma sembra che la questione lavorativa non venga nemmeno troppo presa in considerazione. Alex appare principalmente in scena come personaggio a supporto di Jo, alle prese con il proprio recupero mentale dopo le sconvolgenti rivelazioni riguardanti la sua nascita ricevute nella scorsa stagione (notizie che le avevano causato un crollo mentale). Richard inizia a lavorare per un’app come dottore a domicilio salvo poi proporsi come dottore (insieme ad Alex) in un ospedale.
Emblematici, dal punto della distruzione narrativa nei confronti dello scorso finale, due precisi momenti: il rilascio praticamente immediato di De Luca (che demolisce tutto il falso drama mostrato durante il suo arresto); il dialogo tra Meredith ed il suo avvocato in cui lei stessa rimane stupita di poter evitare qualsiasi tipo di implicazione legale. E lo spettatore è al pari stupito e dispiaciuto: a che pro smuovere mari e monti nel finale se poi a conti fatti non si ha la volontà di portare avanti la questione? Sul finale di puntata Meredith riceve la notizia che la sua licenza come medico potrebbe essere in pericolo, ma tutto rimane ancora molto fumoso.

 

Meredith: “So I just go home.
Avvocato: “Yes. Is there a problem?
Meredith: “No. I just… I did this long, dramatic goodbye with my kids.”

 

Altro rapporto sociale portato all’estremo appare sicuramente essere quello tra Jackson e Maggie per i quali lo scontro verbale sul finale della scorsa stagione pare essere stato solo l’inizio: in due settimane i due chirurghi sono passati dall’essere fidanzati a completi estranei e quasi antagonisti della loro stessa esistenza, con Jackson che ha iniziato a stringere rapporti sempre più intimi con uno dei personaggi di Station 19 (collegamento che potrebbe giustificare alcune affermazioni della produttrice esecutiva che durante l’estate affermava la maggior compartecipazione di storia tra i due show ABC).
Riguardo l’intera questione amorosa Owen-Teddy-Tom-Amelia-Link, al momento meglio stendere un velo e sospendere il giudizio in quanto assenti gli elementi necessari per poterne valutare completamente la validità anche se interrogativi e dubbi permangono (Tom che cede alla decisione di Teddy senza nemmeno battere ciglio). Chi vivrà, vedrà.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Owen-Teddy-Amelia-Link: da valutare
  • Connessione Station 19-Grey’s Anatomy che inizia a prendere forma
  • I pochi spunti positivi dello scorso finale vengono malamente gestiti
  • Gestione rottura Jackson-Maggie
  • Owen-Teddy-Amelia-Link: da valutare
  • Amelia incinta: qualcosa di nuovo mai?
  • Che noia i salti temporali di una settimana solo per guadangare tempo e mostrare evoluzioni accelerate

 

Tutto riprende esattamente lì dove si era concluso, ma il vero difetto è che gli spunti positivi vengono malamente risolti, accentuando ancora di più l’ennesima fase di declino di un prodotto televisivo che oramai maggiorenne continua a faticare nel trovare nuovi elementi validi per i quali continuare ad esistere. Settembre è davvero un mese di merda per ricominciare.

 

Jump Into The Fog 15×25 5.99 milioni – 1.3 rating
Nothing Left to Cling To 16×01 6.51 milioni -1.5 rating

 

Sponsored by We Love Alex Karev

Conosciuto ai più come Aldo Raine detto L'Apache è vincitore del premio Oscar Luigi Scalfaro e più volte candidato al Golden Goal. Avrebbe potuto cambiare il Mondo. Avrebbe potuto risollevare le sorti dell'umana stirpe. Avrebbe potuto risanare il debito pubblico. Ha preferito unirsi al team di RecenSerie per dar libero sfogo alle sue frustrazioni. L'unico uomo con la licenza polemica.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: