Legion 2×08 – 2×09 – Chapter 16 – Chapter 17TEMPO DI LETTURA 4 min

in Legion/Recensioni by

Innanzitutto non ci si può esimere dal fare un breve ma diretto complimento ai registi di queste due puntate, Jeremy Webb e lo stesso Noah Hawley, per il modo superbo in cui tutto è stato girato e successivamente montato. Quanto si afferma non è una novità per Legion, anzi è più che altro la regola, tuttavia, ancora di più in questi episodi si riesce a capire l’importanza ed il valore aggiunto che una regia così volutamente criptica riesce a dare alla narrazione. Si fa fatica a capire cosa stia succedendo ovviamente, ma è una situazione vissuta in condivisione con gli stessi protagonisti dello show, ormai più svarionati di chi si prende funghi allucinogeni. C’è quindi una sorta di parificazione dello spettatore e dei protagonisti in questa visione confusa e caotica della realtà, il che pone entrambi ad un livello di conoscenza che garantisce al pubblico sentimenti simili a quelli dei character. Eppure, se dopo 17 “capitoli” si sta ancora guardando lo show allora questo metodo funziona.

Syd:You better have a plan.

Ottima affermazione. E stando a vedere tutte le macchinazioni di David in realtà un piano sembra proprio avercelo e vede tutti i personaggi arrivare nel mezzo di questo deserto dove è nascosto il corpo del Re Delle Ombre. È ovviamente ancora molto incerto il modo in cui tutto verrà sviscerato o anche solo quale sia il vero piano, dopotutto finora l’unica certezza che si ha è quella del deserto come punto di riconciliazione generale di tutti i character coinvolti e, su questo unico caposaldo che Hawley ha concesso, bisogna cominciare a ragionare sulle dinamiche future.

Amy:Are you a good person?
Lenny:You’re kidding, right?
Amy:Are you a good person?
Lenny:I am not the worst.
Amy:Are you a good person?
Lenny:Not the best.
Amy:Are you a good person?
Lenny:What difference does it make? I don’t matter, okay?
Amy:Are you a good person?
Lenny:Shut up.
Amy:Are you a good person?
Lenny:Shut up.
Amy:Are you a good person?
Lenny:Stop it.
Amy:Are you a good person?
Lenny:Shut up!

“Chapter 16” è molto interessante ma, ovviamente, anche abbastanza difficile da seguire nella sua interezza. Il focus è ovviamente Farouk ma allo stesso tempo, e su un diverso piano narrativo, si continua a lavorare a quel distacco che si sta creando sempre più tra David e Syd, distacco che, come già si sa, avrà ripercussioni nel futuro con un David in versione villain. Ecco perché il dialogo tra i due nel deserto e nella tenda ha una funzione importantissima, così come l’opinabile opinione di Melanie sul tempo sprecato stando dietro a suo marito nell’attesa che tornasse.
C’è molto femminismo dietro questi discorsi ma anche un marcato mondo maschile che coinvolge tutto e tutti e che fa capo ai tre mutanti più forti visti sinora: Farouk, David, Oliver. Dietro ciascuno di loro c’è una figura femminile “vittima” volontaria o meno delle loro azioni che subisce e vive in funzione di loro: Lenny, Sydney, Melanie. È interessante vedere però come, nonostante i vari tentativi di ribellione, alla fine quest’ultime ritornino sempre indietro dai loro uomini, quasi come se fossero dei magneti impossibili da staccare. Ecco quindi spiegato il comportamento di Melanie nonostante l’iniziale tentativo e anche il generale focus su personaggi la cui prospettiva non è stata sempre esaltata nel corso di queste 2 stagioni.
Va fatto notare come “Chapter 17” sia il primo episodio in cui David non compare se non, brevemente, tramite flashback. Tutto è estremamente focalizzato sui comprimari (Cary/Kerry, Lenny e Melanie) che sono stati tralasciati in precedenza ma che, come già detto poco sopra, fanno parte del piano per arrivare a bloccare Farouk. C’è quindi da aspettarsi almeno un’altra puntata che continui questa preparazione verso il season finale e poi finalmente un po’ più di chiarezza.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Regia mastodontica
  • Piano per sconfiggere Farouk in via di sviluppo
  • Confronto David-Syd
  • Confronto Syd-Melanie
  • Confronto Melanie-Oliver
  • Punto di vista delle controparti femminili
  • Difficoltà a seguire la storia in certi momenti

 

Nel complesso due buoni episodi che però rimangono sempre molto difficili da seguire a causa di questa cripticità insita in Legion e che, a volte, diventa troppo perfino per chi lo adora ed è felicissimo per il rinnovo per una 3° stagione. Regia fantastica, recitazione encomiabile ma leggermente più comprensione non guasterebbe. Ed è anche l’unica ragione per cui non regaliamo il Bless.

 

Chapter 15 2×07 0.45 milioni – 0.2 rating
Chapter 16 2×08 0.41 milioni – 0.2 rating
Chapter 17 2×09 0.36 milioni – 0.2 rating

 

Tags:

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: