);

The Walking Dead 10×08 – The World BeforeTEMPO DI LETTURA 4 min

in Recensioni/The Walking Dead by

C’era una volta l’attesa spasmodica verso i midseason e season finale, bei tempi si potrebbe pensare, eppure non era proprio così. The Walking Dead, pur frantumando record su record, passava nel mentre da uno showrunner all’altro e per questo sarebbe poi diventato anche infelicemente famoso a causa di tutte quelle puntate filler che riempivano il vuoto di idee tra una series premiere e la pausa di mezza o fine stagione. Con Angela Kang le cose stanno andando diversamente: il ritmo è in media più elevato e molto spesso la qualità è superiore al degrado visto nelle scorse stagioni. Tutto bene meglio del solito, specie se viene concesso il giusto spazio anche Negan (vedi “Bonds“), ma poi all’improvviso arriva questo “The World Before” non scritto dalla Kang, ma sicuramente supervisionato dalla stessa, che distrugge quanto di buono era stato fatto.

Daryl:You never came off that boat.

L’inizio di puntata non è nemmeno malvagio: Rosita scopre Dante e lotta per la sua sopravvivenza mentre Siddiq, diventato zombie a tempo di record, prova a mangiarsi sua figlia. Poi però scoppia il vuoto della ragione.

OCEANSIDE: MICHONNE VA A FARSI UN GIRO IN BARCA


Nonostante la situazione ad Alexandria non sia affatto delle migliori e venga pure comunicata a Michonne, quest’ultima sembra improvvisamente molto più dedita a lasciare tutto e tutti (figlia compresa) pur di andare a recuperare delle fantomatiche armi su un’isola comparsa dal nulla sulla mappa. Tutto molto illogico o comunque non così importante da prevaricare le problematiche emerse ad Alexandria, ora senza dottore e con un disagio importante “in teoria” ancora vivo tra gli abitanti che erano ammalati.
Michonne non è l’unico personaggio a compiere azioni discutibili in questo episodio ma è chiaramente una delle vittime di questa scrittura bidimensionale che aiuta ad azzerare il senso della ragione. Il tutto pur considerando la sua futura dipartita che arriverà nella seconda parte di stagione, motivo per cui c’era da aspettarsi un cambiamento che però sembra arrivato nel momento e nei modi più sbagliati.

ALEXANDRIA: PADRE MARONNO SI GIOCA IL PARADISO


Prima di andare a commentare le azioni compiute a casaccio, vanno ricordati i tempi in cui l’inutile (perchè lo è sempre stato e continua ad esserlo) Gabriel Padre Maronno non osava nemmeno uccidere uno zombie da quanto era timorato di Dio. Tenendo a mente questo e considerando comunque tutte le vicissitudini, l’omicidio perpetrato a sangue fredde dal prete non ha alcun senso. Manca infatti un movente irrazionale, come potrebbe essere l’amore verso qualcuno (quindi nel caso Rosita fosse morta) o il legame di parentela (madre/padre/figlio), che possa giustificarne l’efferatezza e l’allontanamento dal suo credo religioso che tanto va sbandierando da anni.

Padre Maronno:I loved Siddiq like a brother. My family will never be the same now. His daughter will never know him. My family will never be the same now. His daughter will never know him. Maybe Rosita will blame me, and maybe she’s right to. I didn’t protect them enough. I haven’t always been brave. Do we deserve a second chance? I don’t know. But sometimes we get one, anyway.

Le frasi qua riportate non possono bastare come giustificazione, anzi si pongono direttamente contro il concetto cristiano del “porgi un’altra guancia” che viene qui tradotto come seconda chance. Una seconda chance che è stata concessa diverse volte a Gabriel, che è stata concessa anche a Negan e che lì, nella stessa prigione dove Negan ha vissuto per anni, non viene concessa a Dante.
Tutto molto ipocrita.

GROTTA SPUNTATA DAL NULLA: I PROTAGONISTI RIMASTI GIOCANO A NASCONDINO


Dulcis in fundo: il cliffhanger finale.
Non sazia per quanto compiuto altrove, Julia Ruchman, sceneggiatrice dell’episodio, ha probabilmente sentito di non aver ancora distrutto completamente il parco dei character, rimanevano salvi infatti alcuni dei più succulenti come Carol, Daryl e Aaron. Ecco il colpo di genio: far rincorrere Alpha da Carol che a sua volta viene rincorsa da tutto il gruppo che alla fine “cade” in un buco dentro una caverna piena di zombie. Buco transdimensionale che blocca il rumore di tutti i versi emessi da quel centinaio di zombie che stazionano li. Applausi: era difficile fare peggio.

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Veramente niente di rilevante da segnalare a parte una Rosita protagonista nei primi minuti
  • Michonne in gita in barca
  • La “trappola” di Alpha: imbarazzante
  • Carol fa cose a caso e nessuno dice niente
  • Padre Maronno uccide Dante: seriously?
  • In generale c’è un grosso deficit nella scrittura che danneggia tutto e tutti in maniera piuttosto emblematica

 

Un midseason che fa male al cuore, specie dopo alcune buone puntate che avevano rialzato l’asticella e l’opinione verso la serie. Ora è davvero difficile poter provare ancora un po’ di rispetto dopo aver visto la serie cadere nella stessa voragine di non-sense in cui sono finiti tutti i protagonisti.

 

Open Your Eyes 10×07 3.31 milioni – 1.1 rating
The World Before 10×08 3.21 milioni – 1.0 rating


Sponsored By The Walking Dead Italia

 

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 25 ed i 35 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: