);

Orange Is The New Black 7×04 – How To Do LifeTEMPO DI LETTURA 4 min

/
All’inizio dell’episodio, l’escamotage di mettere alcune detenute a fare servizio al nuovo centro per gli immigrati illegali è fonte di diversi benefici. Primo fra tutti, la riunione di Flaca e Maritza, attesa dal pubblico sin dal ritorno in scena, come special guest, di Diane Guerrero. Pregio non minore del cambiamento, a Red basta sentire profumi di cucina (anche se provengono da carne scaduta e cipolle germogliate) per risvegliarsi dallo stato catatonico in cui versava ultimamente. Nicky, poi, si sta già innamorando di un’altra detenuta, per cui emozioni e sentimenti sono in primo piano, siano essi positivi, come nei casi appena citati, oppure negativi, come nelle vicende che coinvolgono Maritza e Blanca Flores. Queste ultime sembrano proprio invischiate in una trappola senza uscita, alla cui base c’è tutta una questione di soldi.
Se ancora non bastasse, nei trasferimenti viene coinvolta anche “Badison” Murphy e da questa mossa non possono che nascere sviluppi positivi: o non si rivedrà più un personaggio molto fastidioso o lo spostamento potrà servire come pretesto per rivedere e salutare degnamente personaggi importanti, Big Boo fra tutti. Se fosse un definitivo congedo, sarebbe avvenuto con fin troppo onore rispetto all’eliminazione assai poco cerimoniosa di figure molto più importanti e riuscite come “Daddy” Duarte.
Dove invece i sentimenti paiono completamente assenti è nelle vicende riguardanti Piper, almeno sino al finale, dove lei si ribella con un dispettuccio da bambini piccoli alle regole a cui viene rigidamente sottoposta da parte del padre, del sistema legale e del mondo in generale. Verrà sicuramente punita nel modo più severo per quanto ha fatto, perché è in posizione di debolezza ed è un bersaglio perfetto per chi abbia un qualche malumore da sfogare.
La critica al sistema America è forte ed evidente in ogni aspetto dell’episodio. Nei flashback di cui è protagonista Gloria Mendoza, per esempio, c’è la classica rappresentazione del lato oscuro del tipico sogno americano, per inseguire il quale a volte si commettono gravi errori e si causano gravi danni, anche alle persone più care. Il messaggio è ancora più chiaro quando entrano in scena gli opuscoli con scritto a caratteri cubitali You’ve Got Time. Subito si pensa alla sigla dello show, firmata Regina Spektor, in cui si parla di animali in gabbia. Diventa invece il titolo del programma di riabilitazione per la popolazione carceraria. In realtà, come si capisce subito, le pie intenzioni sono assolutamente velleitarie e se, come sembrano suggerire i dialoghi, ci deve essere una razionalità, un ordine costituito a incanalare gli istinti e le pulsioni delle persone, il discorso di Caputo sul prendersi le proprie responsabilità, ma senza sentirsi in colpa, di razionale sembra avere ben poco. D’altronde lo stesso titolo italiano dell’episodio, “Come Sopravvivere All’ergastolo”, è una contraddizione in termini.
Il finale della puntata riserva i momenti più drammatici: Lorna Morello riceve una mazzata della vita violenta e gratuita con la morte del suo bambino, mentre Taystee certo non può ricevere aiuto da una Dayanara sempre più in corsa lanciata verso la rovina e tenta il suicidio, per fortuna senza riuscirci.
Si capisce dunque come siano cambiati gli schemi rispetto alla scorsa stagione: non più una conflittualità fra persone destinata a crescere sempre più, fino ad esplodere nel finale, ma un sentirsi in trappola, schiacciati da un nemico contro cui non si può lottare, mentre le cose accadono in modo imprevedibile, senza un vero perché.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Sequenza iniziale
  • Si riforma il duo Flaca – Maritza
  • Red si risveglia dallo stato catatonico
  • Forse Badison è uscita definitivamente di scena
  • Povera Taystee
  • Niente sentimenti per Piper
  • Mazzata della vita gratuita e crudele per Lorna
  • La scarsa efficacia e coerenza dei discorsi di Caputo e del programma per le carcerate in generale

 

Come si spiega nella trecentesca epistola a Cangrande della Scala: commedia è narrazione in cui la vicenda inizia con dolori e guai, ma tutto finisce bene; tragedia, invece, è narrazione in cui la vicenda parte da una situazione serena, poi va tutto a rotoli. Questo episodio, quindi, ha un andamento decisamente tragico. La qualità del prodotto, invece, è in crescendo rispetto agli episodi precedenti. Si toccano temi di stretta attualità (Diane Guerrero è nata a Boston da genitori colombiani immigrati illegalmente. Per le leggi statunitensi, lei è cittadina, loro no. La famiglia è stata divisa quando Diane era adolescente e i genitori furono rimpatriati, mentre lei rimase a vivere negli Stati Uniti). Non si giunge ad alcuna soluzione ma resta una rappresentazione emotivamente forte, valida e coinvolgente.

 

And Brown Is The New Orange 7×03 ND milioni – ND rating
How To Do Life 7×04 ND milioni – ND rating

FBruscoli

Casalingoide piemontarda di mezza età, abita da sempre in campagna, ma non fatevi ingannare dai suoi modi stile Nonna Papera. Per lei recensire è come coltivare un orticello di prodotti bio (perché ci mette dentro tutto; le lezioni di inglese, greco e latino al liceo, i viaggi in giro per il mondo, i cartoni animati anni '70 - '80, l'oratorio, la fantascienza, anni di esperienza coi giornali locali, il suo spietato amore per James Spader ...) con finalità nutraceutica, perché guardare film e serie tv è cosa da fare con la stessa cura con cui si sceglie cosa mangiare (ad esempio, deve evitare di eccedere col prodotto italiano a cui è leggermente intollerante).

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous

Orange Is The New Black 7x03 - And Brown Is The New Orange

Next

Orange Is The New Black 7x05 - Minority Deport

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: