Mr. Robot 3×10 – Eps3.9_shutdown-rTEMPO DI LETTURA 4 min

in Mr. Robot/Recensioni by

I’ll never learn. This is on me.

 

Nelle sue fasi iniziali, l’episodio scalda il cuore degli spettatori continuando sulla via intrapresa un paio di puntate fa: Elliot cerca redenzione, vuole rimediare ai danni combinati il 9 Maggio e arriva addirittura a superare se stesso, facendo praticamente pace con Mr. Robot, cioè coi suoi ricordi, o quanto meno arrivando ad una tregua. A far scattare nel ragazzo la molla, per questo cambiamento psicologico fondamentale, è la necessità di non lasciare nulla di intentato per salvare Darlene, in grave pericolo.
Il fortissimo desiderio di correggere il passato (topic ridondante in questa stagione) viene sottolineato anche dalla scelta di mostrare una serie di foto risalenti all’infanzia del protagonista, una delle quali ritrae lui e il padre vestiti come Marty e Doc della trilogia Ritorno al Futuro. In maniera ancor più forte, viene mostrata una sequenza dal vecchio film di Superman, con il compianto Christopher Reeve, in cui l’eroe di Krypton, sconvolto per la morte di Lois Lane, gira intorno alla Terra talmente forte da far tornare indietro il tempo. Il tutto mentre Elliot si rende conto di come i suoi ricordi possano non essere così precisi ed affidabili.
L’attenzione dedicata ai sentimenti, comunque, non impedisce l’inserimento di grandi colpi di scena e momenti tragici: l’agente Dom DiPierro, per esempio, si ritrova in pochi istanti a passare da personaggio che sembrava destinato all’eliminazione (magari per scadenza di contratto, trattandosi di season finale), a figura certamente chiave negli sviluppi futuri. Tutto con la complicità di Irving, character sempre ottimamente interpretato da Bobby Cannavale. Il dialogo, o meglio monologo, trai due è di quelli che verranno ricordati a lungo, specialmente per l’efferato omicidio ad opera di Irving a base di accettate.
Mentre si teme per la vita di quasi tutti i personaggi principali, tocchi di classe si aggiungono ad impreziosire il tutto: Leon, per esempio, col suo comportamento nel granaio avrà certamente conquistato anche gli spettatori più giovani, quelli a cui non ha detto nulla la sua citazione di Knight Rider – Supercar. Si spera quindi in una riconferma del personaggio anche per la prossima stagione. Ad un certo punto, inoltre, sempre mentre si prepara una drammatica resa dei conti, si sente Bang Bang, canzone anni ’60 portata al successo, negli Stati Uniti, da Nancy Sinatra e dal duo Sonny and Cher, in Italia da Dalida e dall’Equipe 84. Il brano, però, è nella sua versione cambogiana in lingua khmer, a confermare una ricerca di qualità e un’attenzione praticamente maniacale del dettaglio e soprattutto dell’effetto finale da parte di Esmail.
Un plot twist di notevole entità viene anche servito, forse non nel modo migliore, in un montaggio intrecciato con le scene della drammatica resa dei conti nel granaio: Phillip Price è il padre biologico di Angela. Si spiega così il suo forte interesse nei confronti della ragazza, che tanto fa irritare il ministro White Rose. Chi scrive non nasconde un certo disappunto nel vedersi servire questa rivelazione, come si diceva, a pizzichi e bocconi in un montaggio alternato, tanto più nei giorni in cui torna nei cinema Luke Skywalker, ma lo showrunner Sam Esmail, in un’intervista, ha spiegato di voler dare a questo snodo della trama la massima importanza, in quanto punto di partenza di tutte le vicende narrate. Dietro la paternità di Price si cela infatti il MacGuffin narrativo che porta Elliot ad essere assunto dalla Allsafe per merito di Angela, e da lì poi tutto il consequenziale arco narrativo visto sin qui.
D’altronde, sia nella storia narrata in Mr. Robot, sia nella saga inventata da George Lucas decenni fa, i punti di partenza sono sempre gli antichi miti, parte integrante del DNA della cultura occidentale. Ancora più vero se si pensa che Esmail ha ammesso di aver visto quest’arco narrativo di Elliot come una sorta di Odissea.
Sarà interessante vedere come si svilupperà la storia in futuro. Per ora c’è un ammonimento: con il ritorno del passato, insieme al bene si ripresenta anche il male, sotto forma magari di debiti, di dominio della E-Corp o di uno spacciatore di vecchia conoscenza.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Alleanza Elliot – Mr. Robot
  • Grandi colpi di scena
  • Leon
  • Bang Bang in lingua khmer
  • Luke Angela, sono tuo padre”, rivelazione buttata lì forse non nel modo migliore
  • Adesso tocca aspettare mesi per le nuove puntate

 

Mr. Robot ha offerto agli spettatori una terza stagione talmente bella da esserlo in tanti modi differenti: si è passati dalla bellezza infinita e profonda dell’episodio 3×08 a quella raffinata e potente di questo season finale. Il tutto in confezione di alta qualità. Adesso i fans si preparano a lunghi mesi di attesa per la quarta stagione, la cui realizzazione è stata annunciata proprio in questi giorni. Intanto, per loro ci potrebbe essere una gioia il mese prossimo, alla cerimonia dei Golden Globes: Christian Slater è nominato nella categoria “Miglior attore non protagonista in una serie tv”. Se vincesse, il suo premio si aggiungerebbe a quelli vinti dal protagonista, Rami Malek, nel 2016.

 

Eps3.8_stage3.torrent 3×09 ND milioni – ND rating
Eps3.9_shutdown-r 3×10 ND milioni – ND rating

 

 

Sponsored by Mr Robot Italia e Rami Said Malek Italia.

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: