Inside No. 9 4×04 – To Have And To HoldTEMPO DI LETTURA 4 min

in Inside No. 9/Recensioni by
Per valutare un episodio di Inside No. 9 non si può prescindere dal colpo di scena, vero e proprio marchio di fabbrica della serie. Colpo di scena che può comportare un elemento discriminante nella qualità dell’episodio anche nel caso in cui sia totalmente assente (creando a sua volta un colpo di scena alle aspettative dello spettatore), come avvenuto in “Zanzibar“.
“To Have And To Hold” è da premiare per due motivi particolari: l’intimismo della messa in scena e il colpo di scena, appunto, disseminato su più piani.
Dopo un episodio come “Once Removed“, dove la struttura narrativa era ramificata in un continuo e frammentato flashback, Pemberton e Shearsmith scelgono una via lineare, un’ambientazione statica (non che questa sia una novità dello show) e una tematica apparentemente quotidiana. Sin dalle prime battute è facilmente intuibile la dinamica dell’insoddisfazione di coppia e della triste quotidianità dei due coniugi rappresentati. L’episodio – già di per sé facente parte di una struttura antologica – si divide a sua volta in un’apparente antologia di piccoli frammenti esplicitanti la crisi.
Indubbiamente lo spettatore navigato sa benissimo che a tematica semplice corrisponderà finale stravolgente, straziante o mortalmente cruento. Il plot twist viene così separato e razionato in più riprese, utili a spiazzare le possibili intuizioni che, 21 episodi dopo, era lecito e fisiologico generare. Analizziamone i passaggi.
  • La crisi matrimoniale iniziale porta a sospettare che uno dei due coniugi nasconda un qualche terribile segreto, oppure che vi sia una situazione meno normale e quotidiana del previsto che fino alla fine verrà taciuta.
  • Durante la sequenza nella camera oscura, vengono tirati in ballo precedenti che hanno contribuito a rendere il matrimonio infelice, tra cui due specifiche storie (il flirt di lui con una donna di servizio, un’avventura di lei con un presunto collega). A questo punto è più facile indirizzare la storia, o meglio, intuirne la destinazione.
  • La presunta impotenza di Adrian porta a intuire vagamente chi dei due possa nascondere qualcosa.
  • Primo plot twist che spiega anche il perché delle tante confezioni di noodles trovate da Harriet durante la notte: le possibili speculazioni e la mano esile che si intravede portano a pensare a un bambino nascosto; la memoria torna al discorso dei figli mai avuti da Adrian e Harriet. Tuttavia Adrian che si slaccia i pantaloni può essere un dettaglio spiazzante.
  • Si capisce finalmente il perché della sua vita sedentaria e, di fronte al possibile viaggio a Parigi, Adrian compie un gesto estremo.
  • Seconda rivelazione, apparentemente quella definitiva che mostra, quattro mesi dopo, Harriet convivere con la ex donna di servizio che Adrian aveva rinchiuso nove anni prima, dicendo di averla licenziata.
  • Un us nel discorso lascia intuire che non era solo lei a essere stata rinchiusa. Il nome Levi spinge alla soluzione sulla paternità del figlio della donna. Apparentemente un piccolo e prevedibile colpo di scena nel colpo di scena. Apparentemente quello definitivo per chiudere l’episodio.
  • Vera rivelazione finale: Adrian rinchiuso.

La rapida successione di rivelazioni non lasciano certo a bocca aperta lo spettatore, per il semplice fatto che una è la diretta conseguenza dell’altra. Tuttavia l’intera 4×04 mantiene, nella sua scarsa mezz’ora, un’efficace elettricità di fondo costituita prima dalla latenza di una qualche rivelazione shockante in un contesto quotidiano e normale, poi una rapida successione di rivelazioni. Tale rapida successione, a mente fredda, può non costituire chissà che livello di sorpresa (basti pensare al fatto che non si assiste all’effettiva morte di Adrian, elemento spesso scenicamente determinate per comportare l’uscita di scena di un personaggio), tuttavia la sequenza di colpi di scena ha il pregio di far abbassare continuamente la guardia allo spettatore per colpire poi nuovamente.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Ulteriore differenza nell’organizzazione del colpo di scena
  • Atmosfera dell’episodio
  • Dimensione più intima e quotidiana nella fase iniziale
  • Recitazione sempre di livello
  • Attenzione ai particolari disseminati nei dialoghi e nelle scene
  • La falsa pista delle chiamate anonime che poi non ha portato da nessuna parte: forse segno di attenzione e consapevolezza delle aspettative e delle previsioni degli spettatori
  • In un contesto così intimo forse la coppia di neo-sposini poteva essere risparmiata, senza comunque perdere l’efficacia delle varie sorprese

 

Questo quarto episodio è la dimostrazione che Pemberton&Shearsmith sono stati molto attenti nella costruzione di questa quarta stagione, ben coscienti dei rischi di ripetitività che una serie antologica porta con sé.

 

Once Removed 4×03 ND milioni – ND rating
To Have And To Hold 4×04 ND milioni – ND rating

Tags:

Approda in RecenSerie nel tardo 2013 per giustificare la visione di uno spropositato numero di (inutili) serie iniziate a seguire senza criterio. Alla fine il motivo per cui recensisce è solo una sorta di mania del controllo. Continua a chiedersi se quando avrà una famiglia continuerà a occuparsi di questa pratica. Continua a chiedersi se avrà mai una famiglia occupandosi di questa pratica. Gli piace Doctor Who.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Inside No. 9

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: