Suits 7×13 – InevitableTEMPO DI LETTURA 4 min

in Recensioni/Suits by

Dear Harvey, effective immediately, I, Donna Paulsen, hereby resign from the firm.

Questa recensione inizia dal momento più raggelante dell’episodio, quello rappresentato con immagine e citazione qui presenti, per superare subito l’ostacolo più grosso e poi procedere su terreni più agevoli.
Il modo in cui si è giunti al momento in questione merita un’analisi: in una prima fase, c’è la cena dove Harvey e Paula dovrebbero parlare del loro futuro insieme. Alla cena, però, si unisce in corsa la madre di lui, che fa quello che le mamme sanno fare meglio: raccontare particolari imbarazzanti sul passato del figlio. Ci fosse mai stato bisogno di sottolinearla, emerge ancora una volta l’importanza di Donna nella vita di Mr. Specter.
Qui, la dottoressa Agard ha tutto il diritto di sentirsi insicura, data anche l’esperienza col precedente marito, ma cercare di salvare capra e cavoli tentando di smerciare (verbo spregiativo usato a ragion veduta, come si spiegherà tra poco) la miglior segretaria mai esistita a Stu Buzzini (personaggio convenientemente riesumato) non è accettabile. Ricorda molto quella scena del film Pretty Woman dove Vivian spiega ad Edward che, nei suoi sogni di bambina, il principe azzurro non le diceva mai “vieni bimba, che ti sistemo in un bell’appartamento” per fare la mantenuta.
Fortunatamente, tutto si risistema nel finale, o almeno così sembra. Di sicuro non verrà rimpianta una delle storie sentimentali più noiose mai proposte nel mondo seriale, anche se Paula Agard se ne va con gli onori delle armi, perché quando è troppo è troppo.
Per quanto riguarda Louis e la sua relazione con Sheila, invece, la puntata inizia su toni allegri, coi loro giochi di ruolo, ma finisce su note più pensose, con una presa di coscienza da parte di lui, dolorosa ma necessaria, quando si rende conto di non poterla portare al matrimonio di Mike e Rachel e di venire disprezzato dal futuro marito di lei. Non sono state ancora prese decisioni definitive tra i due, ma di sicuro arriveranno in un futuro molto prossimo. Da un lato dispiacerebbe vedere sciogliersi una coppia con una così grande intesa, dall’altro le grandi doti di Mr. Litt non possono essere serenamente massacrate per sempre. Rassicura, su questo fronte, avere rivisto Gretchen, sempre pronta a dare consigli al suo capo con franchezza e fermezza.
Per il resto, va segnalato come il caso di giornata stavolta riesca ad attirare l’attenzione del pubblico, dopo diversi episodi in cui, sostanzialmente, serviva solo a far capire quanto fosse geniale Mike. Si parla di una fabbrica di scarpe da non trasferire in Cina, salvata grazie alla trasformazione degli operai in azionisti. Citazione particolare, in una serie sempre attenta al decoro e all’eleganza, per l’ambiente in cui Harvey si incontra con il titolare e fondatore della fabbrica: un ufficio tutto vetrate con una splendida veduta, stava per guadagnarsi il diritto di comparire come foto nella presente recensione, non fosse arrivato un altro momento più importante, quasi shock, a soffiargli l’onore sul filo di lana.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Gretchen
  • Caso del giorno interessante di suo
  • Divertimento tra Sheila e Louis
  • Ufficio in cui si incontrano Harvey e il titolare della fabbrica da salvare
  • Cercare di allontanare Donna dallo studio
  • Louis disprezzato dal futuro marito di Sheila

 

L’episodio fa quello che deve fare, serve snodi di trama non propriamente imprevedibili dosandoli con sapienza e presentandoli bene. La stagione procede verso il finale con lo stesso passo spedito di Mike e Rachel verso il matrimonio. Stavolta hanno pure incassato la benedizione del parroco, mentre valutano la possibilità di andare in viaggio di nozze in Islanda, magari in una grotta a fare i Jon Snow e le Ygritte della situazione. Il ritenere più sane e più solide le coppie che non danno risposte perfettamente uguali a tutte le domande del questionario ha una sua razionalità: spesso infatti, quando due persone la pensano in modo perfettamente identico è perché uno solo dei due pensa. Lezione, forse, da girare ad Harvey, pronto a punire severamente Donna quella volta, in 13 anni, in cui lei ha osato mettere i propri desideri ed esigenze davanti alle sue. Sarebbe un grosso passo avanti nel suo Percorso di Miglioramento Personale.

 

Bad Man 7×12 1.06 milioni – 0.2 rating
Inevitable 7×13 0.95 milioni – 0.2 rating

 

 

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: