);

Barry 2×03 – Past = Present x Future Over YesterdayTEMPO DI LETTURA 4 min

in Barry/Recensioni by
“This is the story of the first time I took a life. I was at an OP with my best friend, Albert. We had seen some suspicious activity and Albert told me to take the shot. I did. And it was the first time I ever felt a sense of purpose a sense of community.
First time I killed someone, it was the best day of my li… No, no, no, no, no, no.”

Come un fantasma che continua ad infestare una casa, così il violento passato riguardante la guerra continua a tornare nella vita di Barry gettandola ulteriormente nel caos.
A fine della puntata, quando Sally e Barry stanno animatamente discutendo dopo il consueto poco ortodosso modo di fare della giovane nei confronti del fidanzato, Barry afferma che “I don’t want to hurt anyboby”: il desiderio di cambiamento è la linfa vitale di questo show ed a più riprese Barry ha cercato di togliersi dalle proprie spalle il peso della guerra per cercare di andare avanti, di proseguire la propria vita.
Prima Fuches, poi Hank, però, lo hanno costretto a continue procrastinazioni riguardo questo cambiamento. Tutti i personaggi che attorno a Barry ruotano all’interno di questa serie sono sempre stati concentrati su cosa esattamente servisse loro dal protagonista e non, piuttosto, quale fosse il desiderio di quest’ultimo. Anche questa evidente richiesta d’aiuto, infatti, cade nel vuoto esattamente come le precedenti: la voglia di rivoluzionare la propria vita che ha Barry non viene supportata da nessuno.
Fuches è sempre stato interessato solamente al proprio tornaconto personale, indipendentemente che questo fosse in denaro o altro. Sally è una persona molto insicura e necessita di un uomo che la faccia sentire salva e che la ponga sempre al primo posto, aiutandola in tutto e per tutto. E’ un rapporto a senso unico, però, dal momento che Sally riceve ma raramente contraccambia le gentilezze di Barry. Hank è ora totalmente concentrato su Cristobal.
Con una comicità votata alla semplicità, questa serie riesce a raggiungere il connubio perfetto tra narrazione ilare-demenziale e morale. La comicità è insita nei singoli personaggi che seppure siano pochi, riescono tranquillamente a reggere la scena: se si andasse ad escludere Barry da una puntata, infatti, Hank con tutte le peripezie a lui direttamente connesse potrebbe tranquillamente gestire la circa mezz’ora a disposizione senza che allo spettatore sopraggiunga qualche colpo di sonno dettato dai continui tempi morti o dall’assenza di verve della storia.
Nella scorsa recensione ci si domandava, giunti al termine dell’episodio, cosa definisse Barry, andando ad annotare come insito nel personaggio (e più volte portato in scena) ci sia un suo personale desiderio di cambiamento che poi nella realtà dei fatti non trova il giusto spazio. E’ quindi sufficiente l’intenzione di voler cambiare per poter dire che l’oscuro Barry, quello sorto durante il periodo della guerra, sia stato definitivamente debellato? Perché sì, la volontà c’è, ma se a questa non viene dato seguito?
La “scusante” di Barry è che le circostanze sembrano sempre portarlo sull’orlo del precipizio non dandogli effettive alternative da poter scegliere: l’assassinio commissionato da Hank viene scongiurato all’ultimo soltanto perché Barry si presta ad insegnare ad una discutibilissima classe come diventare dei veri assassini. Un po’ John Wick, un po’ tutorial da YouTube, Barry riesce a scongiurare un atto che avrebbe probabilmente segnato ulteriormente la sua psiche rendendolo ancora meno sicuro di se stesso rispetto a quanto già non lo fosse.
La strada verso la Forza è continuamente posta in tentazione dal Lato Oscuro, un giovane padawan lo sa. E lentamente lo sta apprendendo anche Barry.

“Well, respectfully, why don’t you shut the fuck up? Because Asia will be done the second I put a bullet in her massive, massive head.
So, you know what, Thomas Friedman? You are bad at writing and nobody likes you.”

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Hank
  • I vomited
  • Barry insegnante
  • L’arrivo del famigerato ex di Sally, una delle tante cause dei malesseri di Barry
  • Ennesima perfetta rappresentazione del dissidio interiore che anima Barry
  • Nulla di rilevante da segnalare

 

Avere come apri strada Game Of Thrones sicuramente ha i suoi risvolti positivi. Non è vero HBO?

 

The Power Of No 2×02 0.42 milioni – 0.1 rating
Past = Present x Future Over Yesterday 2×03 1.78 milioni – 0.7 rating

 

 

Tags:

Conosciuto ai più come Aldo Raine detto L'Apache è vincitore del premio Oscar Luigi Scalfaro e più volte candidato al Golden Goal. Avrebbe potuto cambiare il Mondo. Avrebbe potuto risollevare le sorti dell'umana stirpe. Avrebbe potuto risanare il debito pubblico. Ha preferito unirsi al team di RecenSerie per dar libero sfogo alle sue frustrazioni. L'unico uomo con la licenza polemica.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: