);

DC’s Legends Of Tomorrow 6×15 – The Fungus AmungusTEMPO DI LETTURA 3 min

/

recensione Dc's Legends Of Tomorrow 6x15 “This moment, this wedding, this is exactly what the world needs. We’re facing insurmountable odds, but even the darkest of times, when hope seems lost, love is what matters most.”

DC’s Legends Of Tomorrow congeda la sua sesta stagione con l’evento forse più atteso dai fan storici e non: il matrimonio fra Sara Lance e Ava Prime.
Anche se il modo in cui si arriva a tale risultato risulta quantomeno discutibile, soprattutto dopo un episodio carico di tensione e pathos come “There Will Be Brood“.

UNA CHIUSURA FRETTOLOSA


Pare infatti abbastanza evidente come lo scopo dell’episodio sia quello di chiudere, nella maniera più veloce possibile, tutte le storylines aperte in questa stagione. Ecco dunque che il personaggio di Spooner (Lisseth Chavez) trova un suo perché all’interno del team con un nuovo superpotere (di dubbia utilità, in realtà) efficace più che altro come deus ex machina narrativo. Basta inoltre una scena ben congegnata per rinsaldare il legame di sorellanza fra lei e Astra (Olivia Swann) e dare anche a quest’ultima un senso di chiusura degno della sua storyline.
Meno riuscite le chiusure di Mick Rory (che avrebbe meritato un’uscita di scena migliore) e di John Costantine, fin troppo infarcite di retorica e buoni sentimenti, seppure tali character rimangano sempre degni di nota.

STESSA STORIA STESSO BAR STESSE LEGGENDE


Anche in questo finale, dunque, la serie conferma i suoi pregi e i suoi difetti. Si tratta di uno show corale in cui però alcuni personaggi vengono approfonditi e trattati meglio di altri, e alcune differenze si sono fatte notare molto in questa sesta stagione.
Uno fra tutti il personaggio di Berhad, che qui ricompare a caso dopo ben due episodi d’assenza, e senza spiegare assolutamente perché sia mancato in tutto questo tempo.
Semplicità e leggerezza non sono necessariamente dei difetti in una serie tv, soprattutto per quelle come DC’s Legends Of Tomorrow, che nasce appositamente per compensare la “serietà” degli altri show dell’Arrowverse. Ma quando queste sconfinano nella demenzialità e nel nonsense puro a volte l’effetto può essere altalenante. Cosa che purtroppo è successa molto spesso in questa stagione.

UN NUOVO INIZIO?


Un finale di stagione che conferma quindi il (basso) livello mostrato dalla serie, ma che si salva poi in corner con un cliffhanger che potrebbe regalare ben più di una sorpresa per la prossima stagione. Abbastanza belle inoltre le citazioni cinematografiche, anche se scomodare Terminator, Ritorno Al Futuro e Men In Black per delle scialbe gag con la versione giovane di Bishop (Raffi Barsoumian) sembra forse come uno sforzo eccessivo e non richiesto.
Per i fan storici questo season finale si configura quindi come un episodio da guardare più che altro per un sentimento di affetto e nostalgia nei confronti di alcuni membri storici dello show (soprattutto dopo l’addio polemico di Dominic Purcell al suo personaggio). La speranza ora è che con la settima stagione lo show riesca a rinnovarsi, soprattutto per quanto riguarda la narrazione.

“Sara, I– my life before you was a perfect fabrication, and then you came into my world, and everything just became a whirlwind, you know? You brought chaos into my tidy, predictable existence, and you pretty much brought me to life, so I vow to you to live this life together. Co-captains forever, baby.”

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Matrimonio Sara-Ava…
  • Spooner che finalmente acquisisce un senso all’interno della trama
  • Scena finale e cliffhanger
  • …anche se il pretesto con cui viene realizzato appare abbastanza insulso
  • Solita retorica dei buoni sentimenti
  • Citazioni cinematografiche fatte male
  • Ritorno improvviso di Berhad non del tutto spiegato
  • Addio a Mick e Costantine!

 

La sesta stagione di DC’s Legends Of Tomorrow si conclude lasciando lo spettatore con un senso di amarezza e nostalgia piuttosto che di serenità. E anche con la voglia di resettare tutto e ricominciare da capo vista la delusione scaturita da questi ultimi episodi.

Laureato presso l'Università di Bologna in "Cinema, televisione e produzioni multimediali". Nella vita scrive e recensisce riguardo ogni cosa che gli capita guidato dalle sue numerose personalità multiple tra cui un innocuo amico immaginario chiamato Tyler Durden!

Rispondi

Precedente

Miracle Workers: Oregon Trail 3×08 – Over The Mountain

Prossima

American Horror Story: Double Feature 10×03 – Thirst

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: