fbpx

Shameless 9×04 – Do Right, Vote White!TEMPO DI LETTURA 4 min

in Recensioni/Shameless by
Questo non è un normale episodio. Non lo è per una ragione importante che può essere semplicemente evidenziata dalla firma di John Wells nel copione della puntata. “Do Right, Vote White!” è il 100° episodio di Shameless (e 48° recensione per noi).
Un traguardo estremamente importante che, generalmente, per una qualsiasi serie della tv generalista corrisponde alla tanto agognata Syndication, ovvero l’acquisizione del diritto di rivendere le puntate ad un network via cavo che manderà in onda le repliche fino a quando ci sarà un minimo di pubblico che le guarderà. Ma come detto, questo non è il caso di Shameless che è già su Showtime. Rimane comunque un qualcosa di straordinario anche se ancora distante da quei 139 episodi dell’originale Shameless UK.
Al netto dell’importanza del 100° episodio però, sorprende come non ci sia alcun evento fortissimo che possa coinvolgere l’intera famiglia Gallagher come in passato (sfratto, ritorno di Monica, crisi di Ian, affidamento dei ragazzi ai servizi sociali). Se da un lato è pur sempre vero che negli ultimi anni Shameless si è sempre più diviso in tante storyline separate che hanno tenuto i fratelli occupati in diverse aree, dall’altro va fatto notare che gli ultimi momenti utili in cui i Gallagher si sono riuniti sono stati il matrimonio di Fiona e la morte di Monica. Molto pochi e quindi era lecito aspettarsi un qualcosa di speciale per questo centenario. Cosa che non è avvenuta.“In a shocking development on the South Side, and with all polling locations now reporting, Maurice “Mo” White is the surprise victor collecting just over 52% of the votes cast. Pollsters admit that estimates were likely skewed due to the reluctance of most voters to admit they’re actually bigot.”“Do Right, Vote White!”, invece di fare un’azione corale, opta per un focus specifico sui maschi di casa Gallagher, potenzialmente etichettabili come 3 diverse generazioni: Frank, Lip, Liam. Nonché i character che al momento stanno dando molta freschezza alla serie rispetto ad una Fiona un po’ passiva, una Debbie che come al solito non convince e un Ian in piena crisi esistenziale quanto a storyline.
Wells, conscio di tutto ciò, si mette a lavorare i fianchi degli spettatori spingendo forte sulla verve politica (e perfettamente funzionante) di Frank, il tutto mentre Lip continua il suo percorso di maturità che verosimilmente lo porterà a sostituire Fiona nel prossimo futuro (se ci sarà una 10° stagione). Come contorno Liam continua a mostrarsi estremamente intelligente e divertente nel suo piccolo.
Tutta la campagna elettorale e le relative elezioni, che in qualche modo coinvolgono anche Fiona seppur in maniera abbastanza distante, sono un’estemporanea alternativa al classico Shameless che portano anche a riflettere (in maniera sempre molto sarcastica ed irriverente) sul tema delle elezioni in America, sulla scelta dei candidati, la faciloneria che c’è dietro molti slogan e, in termini più assoluti, sulle differenze etniche che ancora dividono il paese.
Tralasciando Frank e la sua campagna elettorale, la visione della puntata è più che piacevole e totalmente funzionale ad un divertissement che appartiene al DNA della serie, e su questo punto non ci si può assolutamente lamentare. Anzi: missione centenario compiuta. Sicuramente il lato più serio dell’episodio però è tutto ricaduto sulle spalle di Lip, ormai sempre più Fiona2. E con ciò non si vuol dire assolutamente niente di negativo, al contrario è estremamente apprezzabile constatare sul campo l’evoluzione e la maturazione di un ragazzo che nelle ultime stagioni ha toccato il baratro e ora, lentamente e a modo suo, sta riacquistando credito. Con o senza Xan. Al netto di tutte le storyline la sua è assolutamente la più interessante. Ci sono 10.000$ che testimoniano tutto questo.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Mo White ed il plot twist
  • Frank dedito alla campagna elettorale
  • Lip: scatto di maturità, lenti progressi che lo porteranno a sostituire Fiona come leader della famiglia, ricatto per avere Xan e alla fine abbandono di ogni speranza
  • Liam promette molto bene…
  • Il duello di Carl
  • Rissa tra suprematisti bianchi e lesbiche palestrate
  • Debbie continua a non convincere
  • Ford rimane da prendere a sberle
  • Storyline di Ian ancora un po’ debole
  • Nessuna “reunion” famigliare

 

Centesimo episodio, sfortunatamente non da Bless Them All. Alcune cose molto buone ci sono e si vedono, e sono sicuramente frutto della scrittura di Wells che conosce a menadito i personaggi ed i loro punti di forza. Ci sono stati dei passaggi importanti, soprattutto per quanto riguarda Lip, ma nessuno che faccia scattare l’applauso. Peccato. Tutto bene ma non benissimo.

 

Weirdo Gallagher Vortex 9×03 1.05 milioni – 0.4 rating
Do Right, Vote White! 9×04 1.09 milioni – 0.4 rating

Sponsored by Shameless US Italian Page

Tags:

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

Baby 1×04 – Emma

Dare un giudizio obiettivo sulla nuova serie di casa Netflix è molto
error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: