);

Suits 9×02 – Special MasterTEMPO DI LETTURA 3 min

/

Suits 9x02 - Special MasterI suggest you start getting used to doing things my way, because this isn’t the Wild West.

Faye Richardson prende saldamente le redini dello studio legale e fa accadere le cose: prima fra tutte, togliere dal muro il nome di Robert Zane. Il suo stile “pistolero” non contribuirà sicuramente a renderla simpatica ai più, ma si dimostra decisamente efficace. Si noti un parallelismo fra il personaggio interpretato da Denise Crosby e l’Anita Gibbs di qualche stagione fa: da un punto di vista strettamente legale e razionale, ella ha ragione nel voler impedire ad un gruppo di avvocati di agire a loro piacimento, aggirando quelle stesse norme che hanno giurato di difendere. Solo il grande affetto sviluppato negli anni per i personaggi può creare contrarietà nello spettatore, quando vede ostacolati i suoi beniamini.
Per questo, quando Samantha decide di occuparsi gratis del caso di un suo amico, sofferente dei postumi psicologici della sua esperienza di guerra in Medio Oriente, lo deve fare per vie parallele, senza toccare tempo, soldi e risorse dello studio. L’introduzione della vicenda ha un doppio pregio: il maggiore è quello di reintrodurre nello show temi sociali importanti nella società statunitense, praticamente assenti dalla partenza di Mike Ross. Il secondo è quello di aprire uno spiraglio sul passato di Miss Wheeler, al di là del muro di frottole messe in giro ad arte dalla stessa. Serve comunque ad empatizzare col personaggio.
Siccome il pesce puzza sempre dalla testa, almeno secondo il proverbio popolare, bersaglio primario di Faye è il managing partner, cioè Louis. Rick Hoffman ha così modo di dare al suo personaggio tutti i colori che i fans hanno imparato ad apprezzare, dai momenti più seri e istituzionali a quelli comici, anche se la sceneggiatura non sempre lo aiuta. Nelle sequenze iniziali, per esempio, si ricalca lo schema della puntata precedente, ma si perde l’effetto sorpresa, per cui il risultato è meno brillante. Vanno invece molto bene i momenti al bowling, sono piacevoli e in linea col personaggio gli scambi con i praticanti e con Benjamin, l’esperto di informatica, mentre suona decisamente imbarazzante il momento in cui lui chiede a Donna di raccontare tutti i particolari dell’intimità con Harvey “per fare i dovuti confronti”.
Proprio con il licenziamento del managing partner si conclude l’episodio. Come si è ormai ben capito, quest’ultima stagione è stata concepita come un lungo film, destinato a chiudere, si spera degnamente, la serie. Ogni puntata si incastra nell’altra senza soluzione di continuità. In quest’ottica vanno viste scelte come il congedo definitivo di Thomas Kessler (sarebbe stato troppo strano vederlo collaborare con Harvey). Buono anche il recupero di Gretchen, sempre funzionale e di Katrina, la quale si attiene al suo nuovo stile di assertività e va benissimo così. Per un eventuale ritorno di Brian, magari come antagonista in tribunale, c’è sempre tempo.
L’unico, per ora, a rimanere un po’ defilato è Alex, ma potrebbe diventare figura chiave se, alla fine, risultasse l’unico ad avere, diciamo così, le mani abbastanza pulite per traghettare lo studio legale fuori dalle acque pericolose in cui sta navigando. Ci sono indizi in questo senso, ma potrebbero tranquillamente venire smentiti.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Louis al bowling
  • Caso pro bono di Samantha
  • Si rivede Gretchen
  • Proposta stranissima di Thomas Kessler …
  • Louis, il mankini e le richieste di particolari intimi a Donna
  • … per fortuna poi prevale il buon senso e Kessler esce di scena degnamente

 

Non ci saranno picchi particolari o sorprendenti elementi di originalità, ma la storia procede verso il traguardo a passo sciolto, senza gli ostacoli presentati da imbarazzanti storie d’amore fuori posto. Ce n’è una sola, quella tra Harvey e Donna, che ha iniziato a diventare di pubblico dominio e ha già cominciato, come previsto, ad influire sul modo di ambedue di gestire le cose. L’appuntamento è ora al prossimo episodio, intitolato Windmills. Piatto forte sarà certamente la reazione di Louis al licenziamento. Mr. Litt non si arrenderà senza combattere, ma Faye Richardson è arrivata per restare e, si spera, continuerà a dimostrarsi una formidabile antagonista per le vicende di questa stagione.

 

Everything’s Changed 9×01 1.03 milioni – 0.2 rating
Special Master 9×02 1.04 milioni – 0.2 rating

 

 

 

FBruscoli

Casalingoide piemontarda di mezza età, abita da sempre in campagna, ma non fatevi ingannare dai suoi modi stile Nonna Papera. Per lei recensire è come coltivare un orticello di prodotti bio (perché ci mette dentro tutto; le lezioni di inglese, greco e latino al liceo, i viaggi in giro per il mondo, i cartoni animati anni '70 - '80, l'oratorio, la fantascienza, anni di esperienza coi giornali locali, il suo spietato amore per James Spader ...) con finalità nutraceutica, perché guardare film e serie tv è cosa da fare con la stessa cura con cui si sceglie cosa mangiare (ad esempio, deve evitare di eccedere col prodotto italiano a cui è leggermente intollerante).

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous

Pearson 1x02 - The Superintendent

Next

Orange Is The New Black 7x02 - Just Desserts

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: