);

Why Women Kill 1×03 – I Killed Everyone He Did, But Backwards And In High HeelsTEMPO DI LETTURA 3 min

in Recensioni/Why Women Kill by

“Honey… it’s not really a martini without an olive.”

La nuova creatura di Marc Cherry non passa certo inosservata: accattivante, originale e carica di humor, le donne di Cherry tornano a colpire e a conquistare i nostri cuori. Le tre protagoniste spiccano nei rispettivi ruoli, confermandosi delle scelte azzeccate e regalando performance che sono una goduria per gli occhi.
In pole position troviamo Lucy Liu: la sua Simone è acidula e sprezzante al punto giusto, nascondendo, in realtà, dietro la patina di glitter che riveste il suo mondo, una donna fragile, desiderosa di amore e di attenzioni. Il suo rapporto con il marito si chiarifica una volta per tutte in questo episodio, in cui entrambi danno sfoggio delle loro paure perfettamente nascoste da un’esibizione di tango. Non è, dunque, solo Simone a tenere all’opinione dei suoi amici, che devono invidiare a tutti i costi la sua vita perfetta; anche Karl pare voglia mantenere la facciata ed evitare così che i suoi torbidi segreti possano venire a galla. I due si esibiscono in una impeccabile cena dell’alta società circondati da tutti i loro amici che venderebbero le loro madri per un pettegolezzo in più e che stanno contando i minuti nell’attesa di vederli umiliati a terra da qualche succulento chiacchiericcio da salotto. E mentre Karl fa riflettere Simone sul fatto che sono circondati da vite misere ed imperfette coperte da cene appariscenti con gente di cui non gli importa nulla, Simone deve gestire il suo nuovo piccolo segreto che, al momento, appare ingestibile. Il piacevole diversivo della protagonista comincia a pretendere di essere più di, appunto, un piacevole diversivo, diventando una potenziale mina vagante nell’apparente e momentaneo equilibrio di Simone. Tuttavia, la reazione di Tommy è parsa leggermente eccessiva, per una donna che, in fin dei conti, ha conosciuto ieri (probabilmente gli avrà anche cambiato i pannolini nel fasciatoio, ma se non ne hai memoria non conta).
Facendo un salto indietro nel tempo, a condurre l’episodio dal lontano 1963 è Beth Ann che si rende protagonista della scena più bella della puntata. Casalinga impeccabile e moglie devota, Beth Ann ha iniziato un percorso nel tentativo di recuperare suo marito, ma che in realtà la sta conducendo verso la scoperta di una persona molto più importante: se stessa. La chiacchierata con “l’altra donna” fa realizzare a Beth la terribile verità di non avere delle passioni, delle ambizioni. La sua vita ruota unicamente intorno a Rob, ai suoi caffè e ai suoi martini. Beth ama fare le cose che ama fare Rob, assecondandolo in tutto senza in realtà condividere alcunché con il proprio uomo. I loro interessi e le loro esigenze coincidono perfettamente, perché Beth non ha mai fatto nulla che volesse veramente. Ginnifer Goodwin è brava ben oltre il possibile e in questo episodio impone prepotentemente il suo personaggio, che spicca per tenerezza, classe e padronanza della situazione.
Menzione finale per il 2019, dove Taylor, Eli e Jade protraggono questa bizzarra relazione a tre, conducendola ad uno stadio successivo e ad un passo sempre più vicino all’esplosione, che sappiamo porterà a conseguenze poco piacevoli per chi, ancora non ci è dato saperlo.
Tirando le somme, il nuovo prodotto di Marc Cherry funziona molto bene. Il paragone con Desperate Housewives è inevitabile e quasi d’obbligo, saltando all’occhio immediatamente l’inconfondibile stile dalla narrazione ritmata e dai dialoghi sagaci. Bree, Susan, Lynette e Gabrielle non ci hanno mai abbandonato davvero, stanno giocando a poker mentre guardano una puntata di Why Women Kill.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Sigla
  • Lucy Liu è adorabile
  • Ginnifer Goodwin è la protagonista indiscussa di questa terza puntata
  • La sottile critica di Cherry dietro l’humor nero
  • La narrazione e il topic del ballo
  • Reazione di Tommy un po’ eccessiva

 

Lo stile di Marc Cherry è inconfondibile. E ci era proprio mancato.

 

I’d Like To Kill Ya, But I Just Washed My Hair 1×02 ND milioni – ND rating
I Killed Everyone He Did, But Backwards And In High Heels 1×03 ND milioni – ND rating

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: